“Noi siamo destino”, Comunalia si conclude a passo di danza

“Noi siamo destino”, Comunalia si conclude a passo di danza

Claudio Sacco

- Sarà lo spettacolo «Noi siamo destino» realizzato dal centro artistico OmniArteCaserta a chiudere la Noi siamo destino locandina (1)rassegna Comunalia lunedì 7 gennaio. L’appuntamento è alle ore 20 presso il Teatro «Città di Pace» a Puccianiello. Lo spettacolo sarà messo in scena dai giovanissimi danzatori, allievi di OmniArteCaserta, in partenariato con la Sezione del WWF Caserta e con il Liceo Statale Manzoni.

Nella nota si legge: “Il tema del balletto si inserisce nelle festività natalizie come un momento di riflessione sul significato della relazione con l’ambiente, con i suoi cambiamenti e su ciò che questo comporta nella relazione con l’altro. Il mondo dei rifiuti ha un interesse particolare, perché ci fornisce la fotografia della nostra società, del nostro modo di vivere e soprattutto del nostro modo di consumare. I rifiuti possono essere, oggi, il nostro modello di vita e delle abitudini delle società in cui viviamo. I rifiuti prodotti dall’uomo hanno inevitabilmente degradato il paesaggio naturale. Cosa succede ai rifiuti una volta che questi escono dai luoghi di produzione? E cosa succede al paesaggio che li accoglie? Una montagna incombente di immondizia che continua a crescere e che sembra avere la meglio sia sull’ambiente che sulla vita delle persone. Un luogo immaginario? La città del futuro? La città ogni mattina, si anima, tra cumuli di immondizia. Bambini, animali e ragazzi vivono la loro giornata, passeggiano, giocano, si incontrano tra l’immondizia in un paesaggio conosciuto deteriorato e sporco. I bambini giocano con animali e giocattoli ritrovati nei cumuli di spazzatura. La città discarica, luogo immondo per definizione, avrà una seconda vita, grazie alla fantasia, alla gioia di vivere ed alla semplicità dei rapporti umani tra i suoi abitanti che le restituiranno, senza perdere la memoria di ciò che c’è stato prima, la bellezza e la magia dell’esistenza”.

Lo spettacolo si aprirà con il video “La Terra dei Draghi”, realizzato dal Liceo Manzoni di Caserta e dall’Associazione Formazione Solidale onlus in collaborazione con il WWF Caserta, in cui la musica, le parole e le immagini diventano il mezzo per dar voce ad un testo di denuncia per l’ambiente. Seguirà il balletto “Noi siamo destino”, con i giovani danzatori di OmniArteCaserta, la partecipazione di Annalisa Brignola, con le coreografie di Fabrizio Coppo, Annalisa Brignola e Giacomo Colletti. La manifestazione si concluderà con l’intervento di Milena Biondo, vicepresidente del Wwf Caserta.

 

You might also like

Primo piano

Giano Vetusto. Birra e maialino nero. E’ qui la festa

Continua la tradizione a Giano Vetusto, dal 12 al 17 con la Tredicesima Edizione della Festa della birra e quinta sagra del maialino nero casertano. Con l’edizione di quest’anno l’evento,

Arte

Vittorio Messina da Nicola Pedana, si presenta il catalogo

(Luigi D’Ambra) – Sarà lo stesso artista Vittorio Messina a presentare sabato 20 maggio alle ore 19 al pubblico il catalogo della sua personale “In un certo senso infinito” alla

Primo piano

E’ qui la festa. Musica sotto l’albero in piazza Dante

Partirà ufficialmente oggi pomeriggio il programma degli eventi natalizi della città di Caserta, che quest’anno vede uniti nell’organizzazione il Comune, la Camera di Commercio e i privati. Oggi 8 dicembre

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply