Non solo a Pasqua, la pastiera è un dolce per tutte le stagioni

Non solo a Pasqua, la pastiera è un dolce per tutte le stagioni

Claudio Sacco

- Il suo profumo è inconfondibile. Dei dolci della tradizione napoletana è sicuramente la regina. Parliamo della pastiera. Fino a qualche lustro fa era uno dei dolci regionali che a Pasqua i più tradizionalisti preferivano (o affiancavano) a colomba e uovo: dall’agnello di marzapane alla ciaramicola, dalla gubana a ciambelle e focacce varie. Poi la pastiera napoletana si è conquistata uno spazio proprio, uscendo dai confini partenopei e diventando un dolce nazionale: nel 2018 la ricetta della pastiera è stata la più ricercata in rete, secondo Google Trends. Benché la sua esecuzione – a base di grano cotto nel latte, ricotta, uova, canditi, burro e acqua di fiori di arancio – sia tutt’altro che agevole. Un dolce da tutto l’anno. Perfino estivo, nella sua versione gelato, una delle tante che pasticceri e chef di ogni parte d’Italia hanno dedicato alla pastiera.

You might also like

Spettacolo

Caserta, al Don Bosco Bice Del Giudice in scena con Flora

Maria Beatrice Crisci – “Flora, la vita è una storia bellissima” è il titolo dello spettacolo che sabato 20 ottobre alle 20,30 andrà in scena al Teatro Don Bosco di

Food

“Io mangio italiano”, vincente la “chitarra” di Giuseppe Redi

Claudio Sacco – Giuseppe Redi studente dell’Istituto Alberghiero Veronelli di San Prisco è il vincitore della sezione Premio Giovani del contest “Io mangio Italiano”. La premiazione nell’ambito della prima edizione di

Primo piano

Matematica, la grande bellezza negata. Incontro alla Canonica

Maria Beatrice Crisci – Giovedì 22 marzo sarà Nicola Melone, già preside della Facoltà di Scienze di quella che era la Seconda Università degli Studi, ospite della Canonica in piazza

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply