Obesity Day: una giornata dedicata alla sana alimentazione

Obesity Day: una giornata dedicata alla sana alimentazione

(Veronica Di Nardo*)

- Come di consueto il 10 ottobre è dedicato al tema obesità. La giornata, promossa dall’Associazione Italiana Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI), mira alla sensibilizzazione della popolazione sul tema sovrappeso ed obesità. Oggi ci troviamo a combattere una battaglia molto difficile contro stili di vita scorretti sempre più sedentari con una disponibilità di cibo altamente calorico ricco di zuccheri e grassi.

In età evolutiva, per le esigenze imposte dalla crescita, l’alimentazione deve apportare il materiale energetico e costruttivo indispensabile per sostenere l’organismo durante il suo accrescimento.

Un importante studio scientifico ha dimostrato che i bambini in età prescolare con ridotta attività fisica hanno livelli significativamente più elevati di grasso sottocutaneo rispetto a quelli più attivi, con conseguente aumento della probabilità di sviluppare problematiche metaboliche, respiratorie, motorie e cardiocircolatorie.

Pianificare interventi correttivi per i giovani obesi implica sicuramente la modifica del regime alimentare ma anche la limitazione di comportamenti sedentari aumentando l’attività fisica abituale. Tali interventi richiedono una forte partecipazione del nucleo familiare che deve modificare inevitabilmente il proprio stile di vita.

Ecco una serie di interventi correttivi finalizzati alla modifica dello stile di vita per ridurre l’incidenza dell’obesità:

  1. Consumare i pasti a tempi stabiliti
  2. Ridurre le ore di TV e computer
  3. Ridurre il consumo dei pasti nei fast food
  4. Ridurre il consumo di soft-drinks
  5. Proporre a tavola cibi e quantità per tutti i componenti della famiglia evitando differenze
  6. Modificare le abitudini negli acquisti nei supermercati
  7. Creare nuovi interessi di vita sociale
  8. Stimolare l’attività fisica e sportiva

È sicuramente importante modificare l’alimentazione iniziando dai metodi di cottura, preferendo cotture di tipo light come quella al vapore o al forno a basse temperature, distribuendo i pasti nell’arco della giornata, inserendo almeno due porzioni di pesce a settimana abbondando con l’uso delle verdure e utilizzando la frutta fresca di stagione come spuntino. Alimentarsi in modo sano non esclude assolutamente il “dolcino” o la occasionale cena al fast food.

Intervenire precocemente su sovrappeso ed obesità rappresenta un modo per fare prevenzione sulle patologie croniche e degenerative, un giovane sano avrà più probabilità di essere un adulto sano.

*Veronica Di Nardo – Biologo, Nutrizione Integrata

You might also like

Attualità

Reggia di Caserta. Un bando per specialisti di parchi e giardini

Claudio Sacco – La Regione Campania ha pubblicato l’avviso per la selezione di venti candidati, giovani ed adulti che, a seguito di un percorso formativo di due anni potranno diventare responsabili

Arte

Caserta, con Max Coppeta l’optical art entra a Palazzo (Reale)

Claudio Sacco – L’arte è di casa alla Reggia di Caserta. Venerdì 11 maggio alle ore 17 nella sala di Alessandro il vernissage di Max Coppeta, esponente della optical art.

Primo piano

Alternanza scuola-lavoro. Conferenza al Terra di Lavoro

(Luigi D’Ambra) – Scuola e mondo delle professioni si incontrano. L’occasione, lunedì 13 marzo alle ore 11 nell’aula Magna dell’Istituto “Terra di Lavoro” in via Ceccano a Caserta di cui è

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply