Per il primo masterchef nefrologico protagonisti uno chef, una nefrologa e una nutrizionista

Per il primo masterchef nefrologico protagonisti uno chef, una nefrologa e una nutrizionista

(Beatrice Crisci)    Uno chef, una nefrologa e una nutrizionista hanno dato vita al primo corso teorico pratico sull’alimentazione ipoproteica. L’evento, patrocinato dall’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, si è tenuto presso l’Istituto Alberghiero “G. Ferraris” a Centurano.

Protagonisti di questo masterchef nefrologico sono stati lo chef Antonio Piselli, esperto di cucina di cibi aproteici, il direttore dell’Unità di Nefrologia e Dialisi del nosocomio casertano Ludovica d’Apice e la nutrizionista Pina Chirico. Sostanziale la collaborazione della preside Antonietta Tarantino.

Il paziente con insufficienza renale cronica presenta alterazioni metaboliche e fattori di rischio cardiovascolari che sono influenzati dalla dieta. “Ma spesso i pazienti si lamentano della scarsa appetibilità e della difficoltà di cottura dei prodotti aproteici” ha dichiarato la dottoressa D’Apice, il cui intento con questa iniziativa era proprio quello di favorire l’aderenza alla dieta, mostrando ai pazienti come preparare pietanze saporite, rendendo gustoso anche il cibo aproteico.

Le recenti linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità affermano che è possibile un rallentamento della progressione della patologia nefrologica con una dieta a basso contenuto di proteine. Purtroppo la compliance del paziente alla dieta è una condizione da cui non si può prescindere.

@beatricecriscibe

You might also like

Attualità

26 luglio, Sant’Anna. A Caserta la religione si mette in strada

Augusto Ferraiuolo*, foto di Bruno Cristillo – Scrivere sulla festa di Sant’Anna è per me lavorare su un doppio registro: in primo luogo, quello del casertano che fin da bambino andava

Primo piano

“Nero sangue”, Tony Laudadio in scena al teatro Civico 14

Pietro Battarra  – Il regista, attore e scrittore casertano Tony Laudadio in scena domenica 19 maggio alle ore 20 al Teatro Civico 14 / Spazio X con “Nero sangue: diverbio

Primo piano

Teresa Musco a 40 anni dalla morte. Resta il mistero

(Enzo Battarra) – Il 19 agosto sono 40 anni dalla morte di Teresa Musco. Nei giorni scorsi, a Caserta e in tutta la provincia, sono stati affissi i manifesti che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply