Radioterapia all’Ospedale di Caserta, ok della Regione ai fondi

Radioterapia all’Ospedale di Caserta, ok della Regione ai fondi

Claudio Sacco

Mario Ferrante- Buone notizie per l’Azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta. Sarà, infatti, di 4 milioni 950mila euro la quota di finanziamento destinata dalla Regione Campania al nosocomio casertano per la riqualificazione e l’ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione. Il finanziamento fa seguito a quello per i progetti di fattibilità di due nuovi plessi e in particolare per l’edificio sanitario da adibire alla radioterapia oncologica, alla medicina nucleare, ai reparti di unità spinale, recupero e riabilitazione funzionale e neuro-riabilitazione.

Sotto l’attenta conduzione del direttore generale Mario Nicola Vittorio Ferrante sono state poste le solide basi per la realizzazione dell’edificio per la radioterapia oncologica completo anche delle attrezzature necessarie, di ultima generazione. Premiato così anche il lavoro progettuale condotto dall’Unità operativa complessa aziendale di Ingegneria ospedaliera e servizi tecnici, diretta dall’architetto Virgilio Patitucci.

Il programma di utilizzo delle risorse per la riqualificazione e l’ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione presentato dalla Regione Campania al Ministero della Salute riguarda, oltre all’Azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, solo il nosocomio “San Pio” di Benevento, l’istituto “Pascale” di Napoli e l’Asl di Avellino, per un totale di oltre 25 milioni di euro.

You might also like

Primo piano

C’è del nuovo nei rifiuti, conferenza alla Canonica di Caserta

Pietro Battarra – “Innovazione tecnologica e trattamento dei rifiuti”. Questo il titolo della conferenza in programma per giovedì primo febbraio presso La Canonica in piazza Ruggiero a Caserta. Relatore sarà il

Attualità

Caiazzo, porte aperte alla Pro Loco nella giornata dell’UNPLI

(Enzo Battarra) – Domenica 26 marzo è la Giornata delle Pro Loco. Ad averla indetta è l’UNPLI, l’Unione Nazionale Pro Loco Italia. E Caiazzo non ha voluto perdere l’occasione. La Pro Loco

Primo piano

Com’è la buona scuola? Deve essere innanzitutto sicura

(Beatrice Crisci) – “Accanto ad una buona scuola, è essenziale anche avere una scuola sicura. L’esigenza di una scuola sicura deve essere garantita nell’interesse di tutta la collettività come fatto strutturale del

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply