Reggia di Caserta, per una notte si veste di azzurro per la Lilt

Reggia di Caserta, per una notte si veste di azzurro per la Lilt

Claudio Sacco

WhatsApp Image 2018-06-13 at 21.35.51- Anche Caserta ha aderito alla Campagna Nazionale di prevenzione e diagnosi precoce dei tumori maschili denominata “Percorso Azzurro” promossa dalla Lilt, la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori. Per l’occasione la Reggia di Caserta è stata illuminata d’azzurro. Così il comune di Caserta ha inteso aderire all’iniziativa.

“È questo un gesto di forte impatto e valore simbolico”, sostiene il presidente della sezione provinciale di Caserta della Lilt, Enzo Battarra. Il Comune di Caserta ha così inteso mostrare la propria attenzione a iniziative volte alla prevenzione e alla sensibilizzazione in materia di informazione e ricerca scientifica.

Inoltre, la sezione provinciale della Lilt di Caserta, sempre nell’ambito del Percorso Azzurro, ha organizzato una giornata di visite urologiche gratuite per lunedì 18 giugno presso l’ospedale Moscati di Aversa, dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 al quarto piano del corpo centrale del nosocomio. E questo grazie alla disponibilità della Direzione Generale dell’Asl Caserta, del direttore sanitario del Presidio Ospedaliero di Aversa Angela Maffeo e dell’urologa Virginia Di Fusco, supportata dall’infermiera Cesarina Oliva.

I dati epidemiologici indicano, infatti, che gli individui di sesso maschile si ammalano e muoiono di più di cancro di quanto non accada alle donne. In particolare, si stima che in Italia dei circa 370.000 nuovi casi di tumore maligno, il 54% (circa 195.000) è diagnosticato negli uomini, rispetto al 46% (circa 175.000) nei confronti delle donne.

 

You might also like

Food

Croquembouche, basta la parola! Il dolce che fa croc in bocca

Antonella Guarino * – La cucina francese, con la sua lunga tradizione storica, ha influenzato il modo di concepire i pasti in tutto il mondo. La terminologia utilizzata in cucina oggi

Spettacolo

Santa Maria CV, il pomo di Buccirosso apre la nuova stagione

 Maria Beatrice Crisci (Foto di Gilda Valenza) – Arriva al Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere lo spettacolo Il pomo della discordia scritto, diretto e interpretato da Carlo Buccirosso, protagonista femminile Maria Nazionale. Proseguono così

Primo piano

Un’Artestate da incorniciare. Un bilancio più che positivo

Cinquanta tra attori, musicisti, ballerini e artisti, 450 spettatori a serata, sette appuntamenti per un totale di circa 21 ore di spettacolo. Questi i numeri a consuntivo dell’Artestate di Casagiove,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply