Reggia, l’assessora Petrillo pronta a confrontarsi con Lampis

Reggia, l’assessora Petrillo pronta a confrontarsi con Lampis

Maria Beatrice Crisci

- “Auguri di buon lavoro, come amministrazione e come neo delegata siamo pronti a confrontarci con lui perché la Reggia non è e non deve essere elemento a se stante, ma il cuore pulsante della città”. Così Tiziana Petrillo, assessore alla Cultura del Comune di Caserta e da pochi giorni anche delegata ai rapporti con la Reggia, saluta la nomina di direttore ad interim del monumento vanvitelliano di Antonio Lampis. L’assessora Petrillo poi aggiunge: “Sono tanti i temi su cui confrontarci per una strategia di sviluppo e di valorizzazione del nostro territorio. Bisogna rivitalizzare sempre di più il rapporto tra il monumento e i casertani”.

Si apre quindi una nuova stagione nei rapporti tra la città e la sua Reggia, con un’assessora che ha visto nei giorni scorsi assegnarle dal Sindaco un ampliamento delle deleghe, con un maggiore impegno nel settore della cultura in genere e nei rapporti con i siti monumentali. Ovviamente tutto ciò potrà avvenire se il celebrato Antonio Lampis intenderà dedicare alla Reggia il tempo e l’impegno che i casertani si aspettano.

You might also like

Moda

Come mi vesto oggi? L’outfit della domenica

(Redazione Moda) –  La nostra rubrica “Come mi vesto oggi?” nasce per dare consigli moda e suggerimenti per un look perfetto in ogni occasione. Anche oggi una proposta  nuova e adatta a

Primo piano

Per il primo masterchef nefrologico protagonisti uno chef, una nefrologa e una nutrizionista

(Beatrice Crisci)    Uno chef, una nefrologa e una nutrizionista hanno dato vita al primo corso teorico pratico sull’alimentazione ipoproteica. L’evento, patrocinato dall’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta,

Primo piano

Riforma Madia. Corte dei Conti: “E’ stretta sulle partecipate”

“La riforma Madia comporterà sicuramente una maggiore attenzione nella fase generica della costituzione delle società partecipate perché la Corte dei Conti dovrà puntare l’attenzione sugli atti costitutivi e sulla finalità

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply