“Room service”, la Reggia di Caserta si apre agli street artist

“Room service”, la Reggia di Caserta si apre agli street artist

Room Service_Reggia di Caserta_6 settembre 2017_logo- La street art entra a palazzo. E che palazzo! La Reggia di Caserta. Attualmente è tutto un work in progress. L’inaugurazione è prevista per il 6 settembre. Sono cinque gli street artist che stanno realizzando i loro lavori nelle retrostanze del Settecento, dove un tempo era esposta la collezione Terrae Motus. Il titolo della mostra è “Room service” ed è curata da Pia Lauro.

Rero - work in progress

Rero – work in progress

L’esposizione, accolta dal direttore Mauro Felicori, è fortemente voluta da Vincenzo Mazzarella, il superdirigente che si occupa di animazione e didattica e di marketing e turismo.

A realizzare i loro interventi site specific sono gli artisti internazionali HaloHalo, Lucamaleonte (nella foto di copertina), Rero, Sbagliato, 2501. A loro si aggiunge l’installazione del musicista Salvatore Prezioso.

In una nota diffusa alla stampa si legge: “Il titolo della mostra, Room Service, ovvero servizio in camera, suggerisce l’idea di un accesso privilegiato a spazi privati, la possibilità di svelare realtà tenute nascoste e riportarle ad una dimensione pubblica. Una riflessione che nasce dal fascino di un ambiente museale fortemente caratterizzato dalla sua storia, che si fa luogo di indagine sul presente attraverso l’interpretazione degli artisti. Le stanze nelle quali si allestirà la mostra sono infatti le retrostanze degli Appartamenti Storici del XVIII secolo, luoghi di passaggio, ma anche spazi nei quali sovrani, corte e servitù potevano vivere una quotidianità autentica liberi dalle sovrastrutture e dalle convenzioni sociali”.

You might also like

Spettacolo

“Noi vivi”, il ricordo delle Quattro Giornate di Napoli

Domenica 25 settembre alle ore 19,15 e alle 21 andrà in scena “Noi vivi”, uno spettacolo storico itinerante di NarteA sul palco naturale della Galleria Borbonica di Napoli, noto circuito sotterraneo partenopeo e reale testimonianza di diverse epoche

Primo piano

La Pasta Reggia perde per 82-87 con la Grissin Bon

(Enzo Battarra)                 La Pasta Reggia perde per 82-87 al PalaMaggiò con la Grissin Bon Reggio Emilia e pregiudica ulteriormente la sua già grave

Primo piano

CouchSurfing, da marchio registrato a parola comune!

Micol Forte* In un suo fondamentale contributo del 2000, Robert Galisson – celebre teorico della didattica del francese lingua straniera – annoverava i nomi di marca tra gli esempi più

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply