Sacro e profano. A Casertavecchia tra musica, teatro e libri

Sacro e profano. A Casertavecchia tra musica, teatro e libri

Claudio Sacco

- Lo splendido Borgo di Casertavecchia ospiterà la VI edizione della manifestazione culturale «L’Arte del Sacro e del Profano». L’appuntamento è per il 23 e 24 giugno prossimi. E’ questa una kermesse culturale che unisce arte e spettacolo, ponendo particolare attenzione ad una tema, che viene poi scandito sia dal punto di vista “Sacro” che “Profano”. Per questa edizione 2018 si è scelto il titolo “Dal Vangelo secondo Matteo a Pier Paolo Pasolini”, un richiamo alla celebre pellicola pasoliniana del 1964, quale nucleo fondamentale della kermesse che verrà declinato poi ad ampio raggio in sfaccettature differenti. Il programcasertavecchiama prevede eventi con personalità del panorama artistico nazionale. Si darà il via inaugurando pomeriggi culturali all’interno dei giardini della monumentale Cattedrale, per l’occasione denominati “Giardini Culturali”, che a partire da sabato 23 giugno dalle ore 16.30 accoglieranno gli autori Eugenio Lanna, Lorenzo Sangalli e Celeste Dama che giungeranno nel suggestivo borgo per la presentazione dei loro ultimi lavori bibliografici.

Domenica 24, invece, sarà la volta di altri scrittori interessanti quali Fabrizio Capecelatro, Emanuele Tirelli e Nadia Verdile. Ma l’Arte del Sacro e del Profano sarà una due giorni intensa anche di grande spettacolo. L’appuntamento di sabato 23, infatti, è con l’opera teatrale “Il baciamano” scritta da Manlio Santelli e per la regia di Giovanni Esposito, reduce dal suo ultimo lavoro cinematografico firmato Paolo Sorrentino. Un’opera teatrale che ha già segnato il sold out in altre città durante il tour, oltre ad un enorme successo di critica. A seguire il pianista Luca Alemagna si esibirà con una sua performance musicale e poi ancora letture immersive degli attori di “Fabbrica Wojtyla”. Domenica 24, invece, il palinsesto prevede il concerto “Cartoline dalla Cattedrale” dell’artista casertano Gino Licata.
A far da cornice alla grande serie di eventi, ci saranno inoltre mostre fotografiche e istallazioni artistiche curate dal giovane talento Joel Folda, che ha richiamato per l’occasione l’attenzione di diversi artisti e fotografi provenienti da tutto il territorio casertano.La manifestazione ‘L’Arte del Sacro e del Profano’, diretta artisticamente da Gianni Genovese, gode dei patrocini morali del Comune di Caserta, dell’Istituto Statale d’Arte di San Leucio, dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, della Pro Loco di Casertavecchia e della Confcommercio di Caserta.

You might also like

Food

Giuseppe Daddio, venti anni di attività con Dolce&Salato

Claudio Sacco – E’ un momento molto atteso questo per la scuola Dolce&Salato di Maddaloni.  Quest’anno poi ancora di più. Si conclude, infatti, il percorso formativo della sessione settembre/dicembre che coincide

Primo piano

Villa del Parnaso risorge dal degrado a Torre Annunziata

Mario Caldara Mare, archeologia, cultura. Questi sono i tre pilastri su cui poggia la crescita della Campania, regione che ha un’importante occasione di rilancio nella valorizzazione dei propri “tesori”. Torre

Arte

Più luce! Più luce! Una Reggia luminosa accoglie Paolo Bini

(Beatrice Crisci) – E’ un unico percorso di luce. E’ come entrare in una favola e uscirne solo quando si è sicuri del lieto fine. La mostra di Paolo Bini

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply