Sagra degli Antichi Sapori. Il Ferragosto è a Gioia Sannitica

Sagra degli Antichi Sapori. Il Ferragosto è a Gioia Sannitica

Pietro Battarra

- La Sagra degli Antichi Sapori a Gioia Sannitica è ormai entrata nella tradizione. Giunta alla sua ventunesima edizione, la kermesse riserva tante novità grazie al lavoro della Pro Loco Gioiese presieduta da Tiziana Mennone, il Consiglio Direttivo ed i soci tutti.  Il via è per domenica 12 agosto e fino a sabato 28 agosto prossimi. Diversi gli appuntamenti come nuove le attrazioni che attendono i turisti e gli amanti della buona cucina provenienti dall’intera Campania che affolleranno piazza Giovanni Paolo II e le aree adiacenti, teatro della sagra patrocinata dalla Provincia di Caserta, dall’Ente Parco del Matese, dal Comune di Gioia Sannitica, dall’Unpli, dall’Ept di Caserta, dalla Comunità Montana del Matese e dalla Regione Campania. Schermata 2018-08-07 alle 16.29.51Una lunga tradizione gastronomica quale quella del Matese che la Pro Loco Gioiese porta da anni avanti con successo nell’ottica di riscoprire gli antichi sapori di una volta che il ritmo frenetico della vita prima e la globalizzazione poi hanno finito per confinare in un oblìo che la sagra punta a cancellare.  Una settimana dedicata ai prodotti tipici locali e al cibo genuino di una volta che consentiranno ai visitatori della 21esima Sagra degli Antichi Sapori di assaggiare succulenti piatti con pasta fresca fatta in casa, dagli gnocchi alle pappardelle, dagli scialatielli ai fusilli finendo ai cicatielli, e a base del fungo porcino del Matese, con arrosti misti, trippa soffritto, melanzane ed i classici peperoni imbottiti, senza dimenticare la porchetta, gli abbuoti, gli spiedini, la carne di maiale con i peperoni, i salumi ed i formaggi tipici matesini, le pizze fritte fatte in casa e le bruschette fatte al momento, il tutto condito dall’ottimo olio delle colline gioiesi e innaffiato dai vini locali, tra cui falangina, piedirosso, coda di volpe e pallagrello, e dalla birra artigianale. Le sette serate saranno allietate da musica dal vivo e tanto divertimento dai bambini ai più anziani, passando per giovani ed adulti che avranno modo di rilassarsi in un paesaggio davvero incantevole.

You might also like

Attualità

La scomparsa di Guida. Ultimo erede di una nobile professione

“Dopo Gerardo Marotta ci lascia un altro punto di riferimento intellettuale di Napoli e l’ultimo erede di una nobile professione, quella del libraio”. Così il Sottosegretario ai Beni Culturali e

Primo piano

Sarà la Porta del Sud, la firma prestigiosa è di Zaha Hadid

(Mario Caldara) – Sarebbe difficile, se non impossibile, dimenticare Zaha Hadid. Si dice che chi fa cose belle in vita, sopravviva alla morte attraverso il ricordo indelebile lasciato nei cuori

Senza categoria

La pittura al tempo di oggi, Felicori apre le porte della Reggia

Maria Beatrice Crisci – “Quando abbiamo iniziato questa avventura nella Reggia ci siamo un po’ sentiti condannati al contemporaneo perché abbiamo Terrae Motus, che è una collezione di livello mondiale.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply