Samuele Ciambriello, è lui il garante dei detenuti in Campania

Samuele Ciambriello, è lui il garante dei detenuti in Campania

Maria Beatrice Crisci

- «Ringrazio di cuore il Consiglio regionale della Campania per avermi nominato garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale». Samuele Ciambriello affida a un post su fb il suo commento alla nomina appena ricevuta. A eleggerlo il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Ameliocon 22 voti di preferenza su 47 votanti.

Ciambriello ancora scrive nel post: «Ringrazio i tantissimi che mi hanno fatto gli auguri e hanno espresso stima ed apprezzamento per la mia persona, qui su facebook, con messaggi e telefonate. C’è sempre un pezzo di cuore in quello che faccio e continuo a fare».

Presidente dell’associazione La Mansarda, Ciambriello è da sempre impegnato nel sociale e a difesa dei più deboli, distinguendosi per il suo operato in tal senso anche quando ha svolto le funzioni di assessore regionale. Personalità eclettica, grande comunicatore, è stato anche presidente del Corecom campano, quello che un tempo era il comitato regionale per le comunicazioni. Oggi collabora con varie testate giornalistiche ed è il direttore di Linkabile.it, un laboratorio di pensieri, analisi e proposte, così come ama definirlo lui stesso. I testi di Ciambriello e in particolare i suoi editoriali appaiono sempre graffianti ma soprattutto autentici, passionali, spaziando dalla politica allo sport, e in particolare al calcio, dove mostra tutto il suo cuore di un unico colore, azzurro Napoli.

Buon lavoro, Samuele!

You might also like

Attualità

Caserta Campania Pride 2016. Tutto pronto per la sei giorni

È tutto pronto per il Caserta Campania Pride 2016 dal 21 al 26 giugno organizzato da “Rain associazione LGBT* casertana” e il “Coordinamento Campania Rainbow”. Il prossimo 20 giugno alle

Primo piano

Cantieri scuola, Confindustria e Agrorinasce siglano l’intesa

Maria Beatrice Crisci – “Quando la formazione si fa per essere utilizzata sui cantieri dei beni confiscati, sicuramente si può dire che ha un valore maggiore. E non parlo solo

Cultura

Come eravamo, nel libro di Romano Piccolo la città di ieri

(Beatrice Crisci) – “Non si presenta un libro, ma una persona che ho stimato da sempre, che guardavo con attenzione da ragazzo con i miei amici, che leggevamo con attenzione

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply