Scuola attiva la cultura. I finanziamenti arrivano dal Mibac

Scuola attiva la cultura. I finanziamenti arrivano dal Mibac

Enza Sesio

 – Sono 71 le scuole vincitrici per un finanziamento complessivo di 4 milioni e 750 mila euro per questa annualità. Il progetto si chiama “Scuola attiva la cultura“. Un piano d’azione di 25milioni di euro entro il 2021 che finanzierà la realizzazione di nuovi servizi con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dell’intera collettività urbana, donando nuova personalità alle scuole, biblioteche ed opere pubbliche rimaste incompiute. “Scuola attiva la cultura” è un progetto coordinato dalla direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie Urbane del Mibac. Fra le scuole ammesse al finanziamento c’è l’ITIS Buonarroti di Caserta. Il progetto premiato dal MIBAC “Esserci per cambiare il nostro quartiere. A scuola: saperi e sapori” è stato presentato dalla dirigente scolastica Vittoria de Lucia nei giorni scorsi nell’aula magna dell’istituto. Presenti, fra gli altri e con la presenza di cittadini e studenti, il prefetto Raffaele Ruberto, l’assessora alla cultura ingegnere Tiziana Petrillo, ex allieva del Buonarroti, don Antonello Giannotti. L’area interessata dal progetto sarà proprio quella in cui insistono la scuola e la chiesa del Buon Pastore. Questo significa che don Antonello sarà un partner dall’enorme carisma personale e impiegherà tutte le sue energie nella realizzazione del progetto. “Il progetto premiato mira ad integrare la scuola con il quartiere mediante numerose azioni gratuite rivolte ai cittadini. La finalità del progetto è quella di prendersi cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente e di favorire forme di cooperazione e di solidarietà. La scuola diventa protagonista della rigenerazione urbana per far sì che essa si apra come spazio pubblico per attività culturali”, dichiara la dirigente scolastica. Il prefetto Raffaele Ruberto punta sulla formazione dei più giovani: “È sui ragazzi che bisogna investire con gli esempi e le attività concrete, e questo è il cammino che è stato intrapreso dal Buonarroti”. La redazione del progetto, scritto a più mani, ha visto la collaborazione dell’ex dirigente del Buonarroti, in pensione ma instancabile sostenitrice della promozione di iniziative per i giovani, dottoressa Antonia Di Pippo, il professore Pietro Di Lorenzo, direttore del Museo Michelangelo Buonarroti, e le professoresse Nives Chiavarone e Valeria Acconcia, docenti di economia aziendale. I soldi ci sono, le idee non mancano, la redazione di Ondawebtv si augura che le scuole, le associazioni, i partner facciano buon uso dei finanziamenti per questa annualità e le prossime. L’invito invece va alle altre scuole casertane a partecipare al prossimo bando (quest’anno la scadenza era il 5 luglio). Di seguito l’elenco delle scuole ammesse al finanziamento.

http://dev-cultura-futuro-urbano.pomilio.it/assets/downloads/GRADUATORIA_GENERALE.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5457 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista da otto anni e responsabile della comunicazione di associazioni sindacali e professionali (Ordine Commercialisti di Caserta, Cgil Fp Caserta, Banca di Credito Cooperativo di Casagiove, Tamarìn Business Center di Marcianise, Confimprese di Caserta). Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, quasi ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi, ma anche della carta stampata, come collaboratrice per la provincia di Caserta della testata economica Il Denaro. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte occupandomi non solo della comunicazione, ma anche dell'organizzazione di mostre e rassegne. E ancora, svolgo il ruolo di tutor per gli stagisti dell'Università che frequentano la redazione giornalistica dell'emittente TelePrima e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno

You might also like

Primo piano

Caserta, per la solidarietà i commercialisti ci mettono il cuore

Maria Beatrice Crisci  – “Sarà una serata all’insegna della solidarietà, ma anche un’occasione per stare insieme e nel contempo contribuire a un fine benefico”. Così Luigi Fabozzi, presidente dell’Ordine dei

Attualità

Teanum Sidicinum. Cesaro: Accordo per il teatro romano

«Voglio esprimere piena soddisfazione per la firma di un accordo che è esempio di collaborazione virtuosa fra istituzioni». Così il sottosegretario ai Beni Culturali e al Turismo, Antimo Cesaro, al

Attualità

Lo scippo del G7. Confcommercio, Caserta città ferita

Caserta bocciata: non ha i requisiti per ospitare il G7. La motivazione ufficiale sembra essere “la vista degli alberghi insufficiente” come desiderata dai politici costituenti il gruppo. Una motivazione che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply