Scuola inclusiva e bullismo. Il liceo Manzoni fa formazione

Scuola inclusiva e bullismo. Il liceo Manzoni fa formazione

Pietro Battarra

- La scuola inclusiva e bullismo sono i temi scelti per due incontri che si svolgeranno al liceo Manzoni di Caserta. Si parte oggi martedì 17 ottobre al Cineteatro Don Bosco. L’appuntamento è alle 15 con la Lectio Magistralis del professor Formella Zbigniew Szczepan dell’Università Pontificia Salesiana di Roma. Il tema sarà: “Nessuno escluso. Percorsi di prevenzione e recupero delle dinamiche di bullismo in classe”.

Quindi, giovedì 19 ottobre, al Cinema Duel, con un corso di formazione in servizio dei docenti specializzati sul sostegno sui temi della disabilità per la promozione di figure di coordinamento a cui prenderà parte la professoressa Marina Santi dell’Università di Padova con la Lectio Magistralis sul tema: “La scuola inclusiva nelle comunità fiorenti”.

Gli incontri che termineranno alle 20, saranno introdotti dalla Dirigente del liceo Manzoni e Presidente del CTS di Caserta Adele Vairo e moderati dalla docente del liceo e Direttore scientifico del CTS Fausta Sabatano.

You might also like

Economia

Napoli. Etica, giustizia e finanza, Widiba apre una nuova sede

Mari Beatrice Crisci – A Napoli la Widiba, colosso del mondo bancario, ha organizzato per questo pomeriggio un convegno sul tema dell’etica, della giustizia e della finanza. L’occasione è l’ inaugurazione

Primo piano

Caserta in giallo-verde, peregrinazio di Sant’Anna per la città

Maria Beatrice Crisci, foto di Antonio Ciontoli – Caserta festeggia ha la sua santa patrona. È Sant’Anna. Il 26 luglio è stata la sua festa. Le celebrazioni sono andate avanti

Primo piano

Viaggio in Eataly, i prodotti dell’Alto Casertano tra le eccellenze agroalimentari del Sud

Curiosità e interesse. Si preannuncia un week end ricco di eventi e di incontri per la delegazione dell’Alto Casertano a Eataly Roma. Il Gal, il gruppo di azione locale che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply