Sempre Fausto! La vita scritta con la chitarra

Sempre Fausto! La vita scritta con la chitarra

(Enzo Battarra) – Ciao, Fausto! Sono questi i momenti in cui il sistema dei social media porta a scovare di tutto, vecchie incisioni su YouTube come articoli impressi indelebilmente su internet. Sono questi i momenti generic cialis che nessuno vorrebbe vivere, perché troppo dolorosi, troppo amari. Certo, altre persone care, altri amici sono andati via, altri artisti hanno finito di creare, altre storie si sono consumate e si sono concluse nel silenzio dell’assenza. Ma la tua perdita è veramente un pugno nello stomaco.

Fausto MesolellaFausto Mesolella lo sapeva, prima o poi sarebbe andato a incontrare Jimi Hendrix. Aveva un paio di cose da chiedergli da alcuni decenni, da quando negli anni 70 era il chitarrista che a Caserta più di ogni altro si apriva alle sperimentazioni sonore, a quella che veniva definita avanguardia. Suonava, Fausto, suonava i pezzi di Jimi Hendrix e lo si ascoltava rapiti, per provigil la qualità della musica, per il virtuosismo tecnico, per la scelta appropriata. E da allora ha continuato a suonare fino a far fiorire la musica anche lì dove era difficile che attecchisse.

Degli Avion Travel è stato il padre putativo per questioni anagrafiche ma anche per la sua generosità quasi paterna, per la sua dedizione, per la sua disponibilità al sacrificio, per il suo prodigarsi a favore degli svantaggiati. Sempre ironico, sempre presente, sempre pronto. Sempre Fausto!

Mancherai al mondo della musica internazionale, ma mancherai soprattutto a questa città.  Mancherai a tutti quanti ti hanno conosciuto, frequentato, apprezzato e applaudito anche decine e decine di volte. Mancheranno i tuoi caffè del mattino ripresi in diretta Facebook, mancheranno i tuoi assoli di chitarra. Ma mancherai soprattutto tu, con la tua sobrietà, con la tua umiltà, con il tuo sorriso. E Caserta sa che se è riuscita a costruirsi il mito di piccola Atene uno dei basamenti modalert 200mg sei stato proprio tu. Si scende tutti dall’acropoli molto più poveri e soprattutto molto più tristi. Caserta, la tua città, da oggi non sarà più la stessa.

You might also like

Editoriale

Settembre al Borgo, Avitabile direttore. Il lancio su Facebook

Regina della Torre (ph Pino Attanasio) – Eccolo il Settembre al Borgo, il più longevo dei festival della Campania. L’ufficialità l’ha data un annuncio su Facebook della Dmv Comunicazione, l’agenzia giornalistica che

Primo piano

Hackert, nel nome dell’arte a Caserta il nuovo locale gourmet

(Pietro Battarra) – Si chiama Hackert e il riferimento a Jakob Philipp, il pittore tedesco che lavorò molto in Italia, amico di Goethe, è evidente. È il nuovo ristorante e pasticceria, ma anche

Editoriale

Halloween, le feste celtiche, il folklore. E poi divenne business

Testo di Augusto Ferraiuolo – Disegno di Giancarlo Covino “La Reggia di Halloween” – Il grande folklorista sir James George Frazer fa derivare la festa di Halloween da quelli che chiama i “festival di fuoco” diffusi

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply