Settembre al borgo, la voce di Dante all’Eremo di San Vitaliano

Settembre al borgo, la voce di Dante all’Eremo di San Vitaliano

Maria Beatrice Crisci

eremo – Settembre al Borgo edizione 47. Forte quest’anno la connotazione letteraria con incontri o eventi, particolarmente seguiti, in location suggestive. Così all’Eremo di San Vitaliano dove è andato in scena «Allor si mosse, e io li tenni dietro». Omaggio a Dante a cura di Arianna Quarantotto. A spiegare il senso dell’iniziativa è proprio la professoressa Quarantotto: «È un omaggio che ho voluto porgere allo scrittore più studiato nel mondo: perché senza di lui è difficile guardare alla storia letteraria d’Italia e d’Europa. A lui si deve il nostro essere italiani e il nostro italiano. Ma con lui siamo anche cittadini europei».

Per questa serata speciale Arianna Quarantotto si è avvalsa di preziosi contributi. Il professore e attore Massimo Santoro che a Dante ha dato voce e corpo accompagnato dal concertista chitarrista Raffaele Carpino. L’architetto Armaeremondo Coseglia che si è occupato della realizzazione grafica. Il professore di Letteratura latina dell’Università di Nizza Giampiero Scafoglio che ha sottolineato il legame tra Dante e i classici. L’astrofisico Aniello Grado che ha accompagnato il pubblico per l’universo attraverso buchi neri, materia ed energia oscura, ponendo tutti di fronte al grande enigma della creazione. Quindi, la scrittrice Marilena Lucente. A lei il compito di raccontare il Dante uomo, le vicende personali e il modo in cui la scrittura si è nutrita delle esperienze della sua vita, soprattutto quella drammatica dell’esilio.

«L’Europa dantesca – sottolinea la professoressa Quarantotto – è un arazzo, ordito di fili e colori diversi. È un’Europa cristiana, che però non si può concepire senza Virgilio e la cultura classica, greco-latina; senza il frammento germanico e l’influenza bizantina; senza l’escatologia islamica e un certo ebraismo mistico. Per questo la Commedia è davvero la più alta sintesi della civiltà medievale: è poesia, arte, musica, scienza, armonia di suoni e di immagini».

 

 

You might also like

Primo piano

Francesco Cicchella, standing ovation al Comunale di Caserta

Enza Sesio – Due serate sold out al Teatro Comunale Parravano di Caserta per Francesco Cicchella in “Millevoci Tonight Show”, scritto con Riccardo Cassini, Vincenzo De Honestis e Gennaro Scarpato

Arte

Alla scoperta di Castel Morrone, guidati dal Liceo artistico

Luigi D’Ambra “Il territorio di Castel Morrone tra arte, storia, paesaggio e natura”. Su questo tema il liceo artistico “San Leucio” di Caserta, in collaborazione con l’istituto “Mattei” e con

Cultura

Settembre al Borgo 2019, anteprima nel segno della poesia

Claudio Sacco  – L’omaggio del poeta e scrittore Davide Rondoni ai 200 anni de L’Infinito di Giacomo Leopardi e la “maratona poetica” inaugurano domenica 1 settembre a Casertavecchia la 47esima edizione del Settembre al Borgo. Diretto

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply