Spartacus Arena, un appuntamento da prendere a occhi chiusi

Spartacus Arena, un appuntamento da prendere a occhi chiusi

Maria Beatrice Crisci

occhi-chiusi-spalle-al-mare-foto- L’Anfiteatro Campano è là, maestoso, evocativo, grondante di miti e di storia. È il simbolo dell’antica Capua, di fasti e nefasti, di ozi e di rivolte. All’ombra della Scuola dei Gladiatori lunedì 19 marzo alle ore 21 Sergio Rubini leggerà e interpreterà “Occhi chiusi spalle al mare”, un romanzo di Donato Cutolo, Edizioni Spartaco. Sarà accompagnato dal pianoforte di Rita Marcotulli che, a seguire, suonerà l’intera colonna sonora del libro, il tutto avvolto da paesaggi sonori e immagini suggestive. La regia è firmata da Ubia.

Il recital teatrale con concerto si svolgerà nella splendida cornice dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, al coperto, ospiti del Festival della Letteratura “La memoria degli elefanti” di Amico Bio Spartacus Arena, co-prodotto da Radio Zar Zak Strumenti Musicali. Condurrà Francesco Massarelli.

Donato CutoloStesso la mattina del 19 marzo, dalle ore 10, sempre all’Anfiteatro Campano l’incontro aperto al pubblico fra gli alunni degli istituti superiori della provincia di Caserta, lo scrittore Donato Cutolo, la Comunità di Sant’Egidio, Nero e non solo e Mppu.
Il dibattito sarà regolato da Edgardo Olimpo. Tema l’immigrazione, con testimonianze dirette dei rifugiati e dei sopravvissuti ai viaggi della morte.

La storia di “Occhi chiusi spalle al mare”. Introverso e schivo, Piero è cresciuto all’ombra di un padre distante e autoritario su un’isola immaginaria del Sud, approdo di migranti. Dalla morte prematura della madre, il ragazzo è solito affidare a una matita pensieri e desideri, cercando nel disegno un modo per esorcizzare paure e fragilità. Un giorno, un incontro fortuito in un palazzo abbandonato cambierà prospettiva e direzione alla sua esistenza. Occhi chiusi spalle al mare è una storia intima. Con stile semplice e raffinato, Cutolo delinea i contorni di sentimenti veri come i conflitti descritti, siano essi bellici o interiori. A rendere indimenticabile la lettura è l’ascolto in sottofondo della colonna sonora composta da Rita Marcotulli e impreziosita dalla voce di Sergio Rubini.

You might also like

Primo piano

Sotto l’Albero regali anche per gli amici a quattro zampe

Maria Beatrice Crisci – Sotto l’albero di Natale c’è un pensiero anche per loro, i nostri amici a quattro zampe. Vero è che oltre il 93% delle famiglie napoletane incarta

Primo piano

Un’Estate da Re atto secondo. Venerdì il Nabucco secondo Oren. Maxischermo davanti alla Reggia

(Beatrice Crisci) – La Reggia di Caserta luogo di uno storico incontro. Nabucco, re di Babilonia, incontra Carlo dell’altisonante casata dei Borbone. L’atto secondo di “Un’Estate da Re” è proprio

Wellness

Tumori cutanei. Un convegno all’Ospedale di Caserta

“I tumori cutanei sono tra le neoplasie a più alta incidenza e detengono il triste primato di patologia oncologica a più forte incremento”. Lo dichiarano i chirurghi Bruno Marra, presidente

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply