Spazio Vitale. Storie d’Africa dello spagnolo Xavi Ferragut

Spazio Vitale. Storie d’Africa dello spagnolo Xavi Ferragut

Claudio Sacco

- «Storie d’Africa» è il titolo della mostra di Xavi Ferragut, spagnolo di Valencia, nato nel ‘64. L’inaugurazione è per questo pomeriggio alle ore 18 ad Aversa presso lo Spazio vitale, galleria d’arte contemporanea nel centro storico. La mostra a cura di Michelangelo Giovinale raccoglie le impressioni di viaggio dell’artista fra gli abitanti di Baasneere, piccolo paese dell’Africa occidentale situato nella provincia di Samantenga, nel Burkina Faso. In esposizione anche i ritratti realizzati durante la permanenza nei campi profughi saharawi a Tindouf. Da anni Ferragut collabora a diversi progetti di cooperazione internazionale come membro dell’Ong Algemesí Solidari nel cuore del continente nero. Le opere – in un vastissimo repertorio di immagini figurative – svelano un percorso a tinte forti nella «terra degli uomini onesti». Storie narrate attraverso ampie e inconfondibili pennellate di colore, addensate nell’espressività indigena che i tanti volti di Ferragut svelano, nella sua esperienza di artista ritrattista.

You might also like

Cultura

Il nuovo brano della cantautrice D’Aria, “Il Sole in Faccia”

Parte dello scenario del videoclip musicale è stato girato presso la casa circondariale di Arienzo, nel casertano, che ha aperto le porte alla ideazione e produzione dell’etichetta ‘Suono Libero Music’

Attualità

Caserta. Il vescovo D’Alise: La politica stia fuori dall’Ospedale

Maria Beatrice Crisci – ​”Prego per voi e vi sostengo sempre, desidero confrontarvi con voi, ma è importante che diamo questo senso di servizio alla gente e che la politica

Primo piano

Primo consiglio comunale a Caserta. Ecco la giunta presentata da Carlo Marino

Si è svolto il primo Consiglio Comunale della nuova Amministrazione di Caserta guidata dal sindaco Carlo Marino, che nell’occasione ha anche presentato la nuova Giunta. La squadra di governo cittadino

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply