Spazio Vitale. Storie d’Africa dello spagnolo Xavi Ferragut

Spazio Vitale. Storie d’Africa dello spagnolo Xavi Ferragut

Claudio Sacco

- «Storie d’Africa» è il titolo della mostra di Xavi Ferragut, spagnolo di Valencia, nato nel ‘64. L’inaugurazione è per questo pomeriggio alle ore 18 ad Aversa presso lo Spazio vitale, galleria d’arte contemporanea nel centro storico. La mostra a cura di Michelangelo Giovinale raccoglie le impressioni di viaggio dell’artista fra gli abitanti di Baasneere, piccolo paese dell’Africa occidentale situato nella provincia di Samantenga, nel Burkina Faso. In esposizione anche i ritratti realizzati durante la permanenza nei campi profughi saharawi a Tindouf. Da anni Ferragut collabora a diversi progetti di cooperazione internazionale come membro dell’Ong Algemesí Solidari nel cuore del continente nero. Le opere – in un vastissimo repertorio di immagini figurative – svelano un percorso a tinte forti nella «terra degli uomini onesti». Storie narrate attraverso ampie e inconfondibili pennellate di colore, addensate nell’espressività indigena che i tanti volti di Ferragut svelano, nella sua esperienza di artista ritrattista.

You might also like

Primo piano

Carnevale 2019. Bambini in festa nelle scuole di Caserta

Enza Sesio – La storia del Carnevale ha le sue origini nel Medioevo quando era chiamata “fasnachat”, festa di pazzia, trasformato poi in “carne levare” riferito al giorno precedente la

Spettacolo

Teatro Nuovo di Napoli, quel lungo sguardo sul contemporaneo

Enzo Battarra –  È tempo di estate e si annunciano i cartelloni delle stagioni teatrali del prossimo autunno/inverno. Sempre solerte sui tempi il Teatro Nuovo di Napoli che ha diffuso alla stampa

Primo piano

A Casal di Principe il primo asilo nido pubblico su un bene confiscato

Un altro sogno si avvera. Il 16 giugno, alle 16.00, in via Bologna, 33, Agrorinasce e il Comune di Casal di Principe inaugureranno “Il Sogno”, il primo asilo nido pubblico

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply