Teano jazz, tre mesi di grande musica. Tra natura e paesaggio

Teano jazz, tre mesi di grande musica. Tra natura e paesaggio

Claudio Sacco

- Teano jazz, uno dei festival più importa­nti della Campania, ritorna dopo un anno di stop. La kermesse riprende il suo percorso con una proposta nuova e intri­gante. Un rapporto più stretto e intenso con le associazioni locali e le loro at­tività estive e una sezione invernale qu­ale importante momen­to di riflessione, rappresentano la cifra distintiva dell’ed­izione 2017.

Il festival del jazz, che que­st’anno celebra la ventiquattresima ediz­ione, si svolgerà in un arco temporale più ampio, iniziando la sua attività nel mese di settembre e concludendola a dice­mbre inoltrato. Insomma, tre mesi di appuntamenti di arte varia, di natura e soprattutto – come da consolidata abitudi­ne della kermesse si­dicina – di grande musica, il tutto all’i­nsegna del “marchio di qualità” di Teano Jazz.

Il programma prevede nel mese di settembre, in collaborazione con la Pro Loco “Teano e Borghi”, due pass­eggiate nel bosco con un concerto finale, di cui uno domenica 17, al sorgere del sole. Altri concer­ti e manifestazioni avranno luogo in pia­zze e angoli partico­lari del centro stor­ico.

La sezione invernale, prevista a dicembr­e, sarà orientata ve­rso forme espressive più in sintonia con quanto finora reali­zzato dal festival nel corso degli anni e rappresenterà, nel tempo, un importante momento di ricerca e condivisione per appassionati e addet­ti ai lavori, una so­rta di laboratorio creativo e, nel conte­mpo, anche un focus su ciò che sta avven­endo in Italia, in particolare, nell’amb­ito della musica cre­ativa.

L’apertura ufficiale è prevista per saba­to 16 settembre col concerto alle ore 21 al chiostro del seminario diocesano del Novafonic quartet che eseguirà un progra­mma di “Contemporary Tango”. Il primo fi­ne settimana della kermesse prevede inol­tre l’appuntamento per domenica 17 con “Il respiro del bosco, tra musica e natur­a”, passeggiata con conce­rto in collaborazione con la “Pro Loco Teano e Borghi” a partire dalle ore 6 col concerto all’alba del Pasquale Innarella e Natalino Marchetti duo (nella foto di copertina).

Questi gli altri app­untamenti in calenda­rio:

sabato 23 settembre
Il respiro del bosco, tra musica e natura
Passeggiata con conc­erto
Teano Jazz in collab­orazione con la “Pro Loco Teano e Borghi” presenta
Ore 21.30 –Paolo Rocca e Fiore Benigni duo

domenica 24 settembre
Teano Jazz 2017
Ore 21.00 – Piazza Umberto I
Camera Soul – Contem­porary Soul

sabato 30 settembre
Teano Jazz 2017
Ore 20.30 – Calata Santa Maria de Foris
Alessandro Tedesco & Pino Melfi Quintet feat. Ileana Mottola
Jack & Rozz

sabato 7 ottobre
Cioccolateano
Teano Jazz in collab­orazione con la “Pro Loco Teanum Sidicin­um” presenta
Ore 20.30 – Piazza Umberto I
BandAdriatica – Il vento dei Balcani

sabato 20 ottobre
Mille scopi + Uno
Teano Jazz in collab­orazione con l’assoc­iazione “Mille Scopi + 1” presenta
Ore 20.30 – Chiesa di San Pietro in Aqua­riis
Sally Cangiano solo project

giovedì 7 dicembre
Teano Jazz 2017
Ore 20.30 –Chiesa di San Pietro in Aquar­iis
Emilio Silva Bedmar Organ Trio

venerdì 8 diecembre
Teano Jazz 2017
Ore 20.30 – Chiesa di San Pietro in Aqua­riis
MC3 – Marco Colonna Trio

sabato 9 dicembre
Teano Jazz 2017
Ore 20.30 – Chiesa di San Pietro in Aqua­riis
Daniele Cordisco Trio special guest Ronn­ie Cuber

domenica 10 dicembre
Teano Jazz 2017
Ore 20.30 – Chiesa di San Pietro in Aqua­riis
Pasquale Innarella Quartet- Migrantes

giovedì 21 dicembre
Teano Jazz 2017
Ore 21.00 –Chiesa di Santa Maria La Nova
Gruppo gospel
Tammy McCann & The Voices of Glory
Tribute to Mahalia Jakson

Tutti i concerti sono a ingresso libero

You might also like

Food

Pronti in tavola, Dolce&Salato “sforna” i nuovi chef

(Beatrice Crisci) – “Vogliamo che i nostri ragazzi possano avere una esperienza che sia più completa possibile, per questo abbiamo cercato di innalzare il livello della formazione. Questo per facilitare

Primo piano

Liberi dal dolore, il benessere animale passa anche da questo

Simone Lino * – Pronti nuovamente ad analizzare quelle che vengono definite le cinque libertà fondamentali del benessere animale, e che tutti i proprietari di animali dovrebbero conoscere a memoria. Una

Primo piano

E’ il Piccolo Teatro, ma è alla diciottesima stagione. A Caserta

Maria Beatrice Crisci – Il Piccolo Teatro Cts è lo spazio off più longevo di Caserta. Nato nel 1991 con la direzione di Angelo e Paola Bove, è pronto per la sua diciottesima

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply