Terra Madre, la Biennale del Belvedere. Taglio del nastro

Terra Madre, la Biennale del Belvedere. Taglio del nastro

Claudio Sacco

- Manca davvero poco all’inaugurazione domenica primo ottobre alle ore 17,30 di Terra Madre, la prima Biennale d’Arte Contemporanea del Belvedere di San Leucio in programma fino al 21 ottobre prossimo. L’evento è organizzato dalla WebClub in collaborazione con le città di Caserta e Casagiove. Il taglio del nastro della Biennale sarà preceduto da un incontro di presentazione ospitato nella sala conferenze del Real Sito Borbonico di San Leucio. Interverranno il sottosegretario per i Beni e le Attività Culturali Antimo Cesaro, il sindaco di Caserta Carlo Marino con l’assessore alla Cultura Daniela Borrelli e il primo cittadino di Casagiove Roberto Corsale con il consigliere delegato Gennaro Caiazza. Quindi, il direttore artistico della Biennale Gianpaolo Coronas, il presidente di giuria e curatore Sergio Gaddi e per la WebClub Domenico Luise, Francesco Assunto e Gianluigi De Vita.

Sette sono le sezioni in cui è articolata la Biennale: “Tributo a Mark Kostabi” curato da Enzo Battarra. “Omaggio a Bernard Aubertin”, il grande artista riconosciuto come maestro del fuoco, che ha come curatore Giorgio Agnisola. “Campania Semper Felix”, curatore Enzo Battarra. E’ questa la sezione dedicata agli artisti campani di più generazioni che hanno dato lustro al territorio e che si sono distinti sul piano nazionale e internazionale per un lavoro di ricerca. Gli artisti sono: Antonio Del Donno, Armando De Stefano, Lucio Perone, Angelo Casciello, Battista Marello, Gabriele Marino, Germaine Muller, Giovanni Tariello, Livio Marino Atellano, Mario Ciaramella, Mario Persico, Peppe Esposito, Peppe Ferraro, Riccardo Dalisi, Raffaele Bova, Alessandro Del Gaudio, Italo Mustone, Andrea Petrone, Gianni Pontillo. “Identità” è il tema della sezione di fotografia, è curata da Luca Sorbo e proporrà una rigorosa selezione degli autori più rappresentativi di Terra di Lavoro. I fotografi sono: Irene Petrella, Salvatore Di Vilio, Antonio Volpone, Francesca Gazzolo, Mario Ferrara, Pasquale Palmieri, Move65.

La sezione “Passione del Colore”, curata da Viviana Passaretti, ospiterà artisti nazionali che si connotano per la ricerca cromatica.

“International Exhibition”, curata da Irina Machneva Mota, vede la presenza di artisti di 14 nazionalità differenti. La sezione “Italian Project”, curata da Luigi Fusco, vuole essere una proposta innovativa, che nasce dalle adesioni di molti artisti nazionali al percorso progettuale messo in campo dall’associazione. Nella giornata dell’inaugurazione ci sarà il contributo musicale del gruppo Enarmonie String Quartet &Voice nonché del chitarrista casertano Daniele Antonucci e del sassofonista Emilio Merola. Attenzione anche all’enogastronomia della provincia di Caserta con una selezione di prodotti artigianali dell’OrtoChef e la tradizionale Polacca, tipico dolce di Aversa preparato dall’azienda La Fauna.

Il secondo opening sarà il 7 ottobre alle 18,30 al Quartiere Militare Borbonico di Casagiove, location che ospiterà gli eventi collaterali.

You might also like

Arte

Al Pan di Napoli le foto di Francesca Tilio, la vita è tutta rosa

Enzo Battarra – L’arte spesso viene in soccorso al sociale, con una capacità di penetrazione e di coinvolgimento superiori rispetto ad altre forme di comunicazione. Lo sa bene Francesca Tilio che

Primo piano

La Notte di Diana a San Prisco. Buona la prima!

Grandissimo successo di pubblico per la prima edizione de ‘La Notte di Diana’, manifestazione co-finanziata dal Poc Campania 2014-2020, organizzata dall’amministrazione comunale di San Prisco, diretta dal sindaco Domenico D’Angelo.

Spettacolo

Maria diventa Nazionale, a Caserta porta il suo canto d’autore

Maria Beatrice Crisci Maria Nazionale è una signora della canzone. E finora è sempre stata identificata come esponente di una qualificata tradizione napoletana, ma sul palcoscenico del Teatro Comunale “Costantino

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply