Tommaso Ariemma a Caserta. La pop-filosofia? Accendi la Tv!

Tommaso Ariemma a Caserta. La pop-filosofia? Accendi la Tv!

Maria Beatrice Crisci

 – «La filosofia spiegata con le serie Tv». E’ questo l’appuntamento di mercoledì 9 ottobre organizzato dall’associazione di promozione sociale Louise Michel, nell’ambito del progetto Altra didattica. Si tratta invero di quattro lezioni sulla pop-filosofia che saranno tenute da Tommaso Ariemma. La sede è in piazza Nicola Suppa 7.

Mercoledì la prima delle quattro lezioni di Tommaso Ariemma, le successive tre proseguiranno nel mese di ottobre a cadenza settimanale. Il corso è pensato come introduzione a uno studio non convenzionale della filosofia. Si rivolge non solo agli studenti, ma anche ai docenti interessati a sviluppare approcci innovativi nell’insegnamento della disciplina e a coloro che intendono avvicinarsi senza essere addetti ai lavori.

Tommaso Ariemma è pop-filosofo, professore di filosofia al liceo. Già docente di Estetica presso le Accademie di Belle Arti di Lecce e Perugia, ha dedicato numerosi volumi al rapporto tra arte, corpo e media nella società contemporanea. Nel 2017 ha pubblicato con Mondadori il libro best-seller «La filosofia spiegata con le serie Tv».

You might also like

Primo piano

A Napoli l’ospite illustre è l’Arlecchino di Picasso. E il Caravaggio va a Madrid

(Enzo Battarra) –  Palazzo Zevallos Stigliano non è solo un edificio monumentale nel salotto della città, lungo via Toledo, ma è per i napoletani e per turisti e visitatori un luogo

Primo piano

The Make Difference 2017, l’Usacli porta il volley nelle carceri

Maria Beatrice Crisci Prende il via dalla seconda settimana di maggio il progetto Usacli «The Make Difference 2017», che mira alla promozione della pratica sportiva all’interno degli istituti penitenziari. Il

Cultura

Settembre al Borgo, chiusura con Massimo Lopez e Mannarino

Claudio Sacco – Sarà una lunga carrellata di amici di Fausto Mesolella a chiudere domani la 45esima edizione del Settembre al Borgo. Da Massimo Lopez (nella foto di copertina) ad Alessandro Mannarino,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply