Topi di biblioteca… incontro all’Itis Giordani di Caserta

Topi di biblioteca… incontro all’Itis Giordani di Caserta

Enza Sesio

- Topi di biblioteca…in data expedition è il titolo del lavoro dell’ITIS Giordani di Caserta, un progetto di alternanza Scuola/lavoro, referenti la professoressa Olimpia Gallicola e il professore Carmine Moniello. Professcoworking Giordanioressa Gallicola, Topi in biblioteca…in data expedition, venerdì dalle 10 alle 12 nell’aula magna dell’Itis Giordani di Caserta. «Gli alunni della 4° C Meccanica presenteranno per la Settimana dell’amministrazione aperta il monitoraggio civico da loro realizzato sull’uso e la ricaduta dei fondi Fesr per la riqualificazione dell’ex macello Terra di Lavoro ora Biblioteca Ruggiero. A Scuola di Opencoesione (ASOC) è un progetto del MIUR iniziato tre anni fa con la messa in sicurezza dei giardini della Reggia di Caserta, lo scorso anno con la riqualificazione dei Ponti della Valle e quest’anno con quella della Biblioteca Ruggiero trasformata da luogo di consultazione di libri a centro di aggregazione ed eventi, messa in rete con le altre biblioteche italiane, un archivio storico con interessanti testi del ‘500 dove è possibile fare visite guidate». Quale il ruolo degli alunni in questo progetto? «Quello del monitoraggio dei fondi europei (FESR) utilizzati per la riqualificazione di siti di interesse storico-culturale del territorio attraverso la ricerca di dati aperti pubblicati sul portale OpenCoesione (ASOC) che abilita gli studenti a scoprire come i fondi pubblici vengono spesi sul nostro territorio e a coinvolgere la cittadinanza nella verifica e nella discussione della loro efficacia. Gli alunni si sono costituiti in team search per valutare la ricaduta dei fondi. Bellissima l’esperienza dei Ponti della Valle la cui riqualificazione ha dato inizio all’inserimento del sito in percorsi turistici». Quali le difficoltà incontrate? «Non poche, i rapporti con le altre amministrazioni, l’accesso ai dati dell’amministrazione di Caserta, il FESR è dell’annualità 2006/2013 anni in cui si sono succeduti diversi governi locali, i responsabili dei siti, i permessi ad accedere alle strutture monitorate. Più semplice l’esperienza fatta a Valle di Maddaloni». Chi sarà presente all’evento “Topi in biblioteca” oltre alla dirigente Antonella Serpico? «I referenti del progetto, il sindaco Carlo Marino, l’assessora alla Cultura Tiziana Petrillo, alla Pubblica istruzione Maddalena Corvino, l’assessore alle attività produttive Emiliano Casale, Marialidia Raffone Direttrice della Biblioteca Ruggiero, Antonia Girfatti referente Europe Direct di Caserta, Maria Angela Sposito dell’Ufficio ISTAT della Camera di Commercio, nostra ex allieva. I dati del monitoraggio saranno presentati da Raffaele Prosperi docente del Giordani». Un parterre ricco di referenti significativi del territorio messi un po’ sotto la lente di ingrandimento dallo studio effettuato dagli studenti, cittadini e fruitori degli stessi siti da loro monitorati. Un bel modello di cooperazione fra istituzioni che vede come protagonisti gli allievi di una scuola, ancora centro di formazione e di cultura del territorio. Il prossimo step? «Il Monithon per la fine di maggio di quest’anno».

Allora, professoressa, il nostro è solo un arrivederci alla prossima tappa di questo progetto di cittadinanza attiva e di cooperazione fra istituzioni del territorio di Caserta.

 

You might also like

Primo piano

A Castello del Matese ritorna La Giostra

La Giostra di Castello del Matese è una manifestazione di rievocazione storico – medievale, che si svolge dal 1995, ogni primo fine settimana di agosto. Le ultime edizioni sono state un’intensa

Spettacolo

Napoli Teatro Festival, Peppe Servillo è alla Reggia di Caserta

(Claudio Sacco) – A Caserta protagonista sarà l’elemento aria. Nell’ambito dell’edizione 2017 del Napoli Teatro Festival Italia diretta da Ruggero Cappuccio, lunedì 10 luglio Peppe Servillo proporrà nella Reggia vanvitelliana il

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply