“Un giorno per la memoria” ultimo atto, incontro da Alterum

“Un giorno per la memoria” ultimo atto, incontro da Alterum

Claudio Sacco

- Il salotto culturale Alterum ospita giovedì 13 dicembre l’ultimo dei tre incontri di presentazione dell’antologia “Un giorno per la memoria” della giornalista Anna Copertino. Ventotto autori per ventotto vittime. Uomini e donne uccisi, anche se del tutto estranei a ogni connivenza con il sistema o altro tipo di malaffare. Durante gli incontri sono intervenuti diversi autori e alcuni dei parenti delle vittime di cui si racconta nel volume. Anna Copertino ricorda: «In questo ultimo incontro ricorderemo la vittima Innocente Palma Scamardella uccisa il 12 dicembre 1994. Parteciperà Francesco Clemente, figlio di Silvia Ruotolo, Emanuela Sannino figlia di Palma Scamardella e altri amici e familiari di vittime. Come sempre con noi, con grande professionalità e affetto ci sarà la giornalista Maria Beatrice Crisci. Grazie alla presidente di Alterum Titti D’Abbraccio che ha organizzato i tre incontri di presentazione dell’antologia edita dalla casa editrice Homo Scrivens. Grazie all’assessore all’Istruzione e alla Scuola Maria Natale che ha partecipato e con il sindaco hanno dato il loro gratuito patrocinio».

L’evento è realizzato in collaborazione con: Ondawebtv, il Corriere di San Nicola, la LIDU(Lega italiana dei diritti dell’uomo) sedi di Napoli e San Nicola la Strada e l’associazione “Gli Allori”.

You might also like

Arte

Nella Reggia come al Drive In, c’è Marco Casentini a Caserta

Maria Beatrice Crisci – “Quando il gallerista Nicola Pedana mi ha proposto di fare un intervento all’interno degli spazi della Reggia ho accettato molto volentieri, anche perché a me piacciono

Attualità

Trattamento dell’epatite C, un premio all’Ospedale di Caserta

Claudio Sacco – “Modello di interazione tra centro clinico specialistico e territorio per la eradicazione di Hcv dalla popolazione di tossicodipendenti”: con questo progetto l’unità di Malattie Infettive e Tropicali

Primo piano

Street art a Caserta, arrivano venti e correnti di Gola Hundun

Luigi D’Ambra – Si chiamerà “Venti e Correnti” e sarà l’opera che lo street artista cesenate Gola Hundun realizzerà a Caserta. L’intervento sarà effettuato nell’area pubblica del nuovo garage di via San Carlo, che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply