Un Mondo di arte, Capodrise celebra il maestro del Settecento

Un Mondo di arte, Capodrise celebra il maestro del Settecento

Regina Della Torre

Schermata 2018-06-13 alle 08.39.07- Sabato 16 giugno alle ore 18 a Capodrise nell’aula consiliare il Comune celebra Palazzo Mondo, che fu dimora del pittore Domenico Mondo (1723-1806). L’evento è patrocinato dal Palazzo delle Arti di Capodrise e dall’associazione GIA.D.A. Ospite d’eccezione sarà Maria Franchini, autrice, con Valerio Ceva Grimaldi, della guida turistica “Campania insolita e segreta”, edita da Jonglez. La monografia è il nuovissimo capitolo di una fortunata collezione dedicata a quegli angoli pressoché sconosciuti della regione, ma che nulla hanno da invidiare a mete più blasonate. Moderati da Tina Raucci, dialogheranno con Franchini il sindaco Angelo Crescente, il giornalista Claudio Lombardi, consulente editoriale del Palazzo delle Arti, e l’architetto Nicola Tartaglione, consigliere dell’Associazione dimore storiche italiane della Campania. Seguirà la visita guidata e gratuita alla casa-museo Mondo, per la quale è consigliata la prenotazione: 3356099462.

Schermata 2018-06-13 alle 08.39.15Nella nota si legge: “Palazzo Mondo è un edificio del Settecento di rara bellezza. Grazie a Nicola Tartaglione, che ne ha curato il restauro, è oggi uno scrigno prezioso in grado di restituire al visitatore sia le opere d’arte che custodisce sia quel patrimonio di cultura, di moda, di costumi e di usi che, altrimenti, il tempo e l’incuria avrebbero smarrito. All’interno, le stanze conservano il fascino dei lussuosi appartamenti settecenteschi, con ricchi arredi, preziose tappezzerie in seta e sontuosi tessuti a incorniciare finestre e alcove. La parte più antica del piano nobile doveva avere un salone rettangolare di rappresentanza, con un grande balcone centrale e due finestre ai lati; mentre la sala d’angolo, tuttora esistente, completava l’apparato aristocratico dell’alloggio barocco. Lì, sono ancora riconoscibili le figure allegoriche di Mondo e gli affreschi dei fratelli Magri, quadraturisti e pittori scenografi, abilissimi nel confondere l’osservatore con finte geometrie. Racchiusi tra le mura della casa, vi sono, poi, una piccola corte e un altrettanto minuto giardino all’inglese, in cui regna un disordine controllato, creato dall’alternanza di elementi naturali e artificiali, tra cui statue, alberi, lanterne, camelie in vaso, cespugli, pergole, bassorilievi e rovine”

You might also like

Primo piano

A Grazzanise podismo fa rima con cultura

(Redazione) – A piedi verso la cultura. E’ questo il senso dell’iniziativa programmata per domenica 21 agosto a Grazzanise, nel Casertano. Appuntamento alle ore 8 per la sesta gara podistica “Verso la

Attualità

Ingiunzioni fiscali, Castelvolturno dice sì alla rottamazione

(Luigi d’Ambra) – Gli enti e i comuni possono procedere alla rottamazione delle ingiunzioni fiscali. Vero è che il Consiglio comunale di Castel Volturno, all’unanimità, ha approvato il 30 gennaio

Cultura

Rocco Papaleo riceve in Salotto il premio PulciNellaMente

Sabato 17 dicembre alle ore 18,30 nel foyer del Teatro Comunale di Caserta primo appuntamento del ciclo “Il Salotto a Teatro”, incontri tra i protagonisti della scena e il pubblico.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply