Un “respiro” nella Reggia di Caserta, firmato Fabrizio Corneli

Un “respiro” nella Reggia di Caserta, firmato Fabrizio Corneli

Maria Beatrice Crisci

- “Respiro”.Foto- AspettandoNapoliModaDesign È l’opera di Fabrizio Corneli che verrà collocata sullo splendido scalone d’onore della Reggia di Caserta; l’installazione testimonia l’ingresso dell’arte contemporanea come espressione artistica all’interno della manifestazione “AspettandoNapoliModaDesign” che dal primo al 3 dicembre investirà il palazzo reale vanvitelliano. Protagoniste le nuove tendenze del gusto attuali, sotto la direzione artistica dell’architetto Maurizio Martiniello, ideatore e organizzatore della kermesse. La scultura accompagnerà i visitatori all’interno della Reggia di Caserta, bene monumentale che è stato consacrato dall’Unesco come patrimonio dell’umanità. L’artista fiorentino Fabrizio Corneli esporrà questo straordinario lavoro, affiancato da altre opere di luce e ombre, segnando la prima collaborazione tra Campogrande Concept di Daniela e Stefano Campogrande e Galleria Studio G7 di Bologna, quest’ultima realtà storica nel panorama dell’arte contemporanea, che per mano della sua titolare, Ginevra Grigolo, ha curato il progetto artistico condiviso.

Strutturalmente, l’installazione “Respiro” è costituita da otto doppie strisce led con luce calda all’interno e luce fredda all’esterno; attraverso la rotazione del motore a cui sono in alto fissate, l’opera si espande creando spazi di evanescenti forme in movimento, di bianchi che mutano d’intensità e gradazione. La struttura compie la sua rotazione in un intervallo di tempo prolungato, che consente all’opera di formarsi attimo dopo attimo. Questo nuovo lavoro, a cui si affiancano le opere di ombra e luce presenti nella Sala Romanelli, testimonia l’ingresso di un ulteriore elemento nella ricerca di Corneli, quello del tempo.

È così che l’arte contemporanea affianca, sullo splendido percorso barocco, le “luxuryideas” nel campo della moda e del design che per tre giorni vivranno all’interno della Reggia borbonica. Ma il lavoro di Fabrizio Corneli si rapporterà idealmente anche alla magnifica collezione di arte contemporanea Terrae Motus, di cui il palazzo reale casertano è custode.

You might also like

Attualità

Reggia di Caserta, a Pasqua e Lunedì in Albis visite limitate

Pietro Battarra – Anche quest’anno la Reggia di Caserta sarà aperta nella domenica di Pasqua 21 aprile,  e il Lunedì in Albis,  ovvero il 22 aprile. Al fine di tutelare

Arte

Personale di Sabrina Casadei alla Galleria Nicola Pedana

Maria Beatrice Crisci – Si inaugura domenica 26 maggio alle ore 18 presso la Galleria Nicola Pedana a Caserta (Piazza Matteotti, 60) la mostra di Sabrina Casadei. “Montefantasma” è il

Primo piano

“Sentieri di memoria” a Caserta, appuntamento con la storia

Marco Cutillo – Nella vita ci sono cose facili da comprendere e cose meno facili. La storia appartiene alla seconda categoria. È confusa, torbida, a volte anche pretestuosa. Porta con sé,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply