Verdura e frutta, aspettando Natale, lo dice Marcellino Monda

Verdura e frutta, aspettando Natale, lo dice Marcellino Monda

Marcellino Monda*

- marcellino monda - fotoCon l’apprestarsi del periodo natalizio il pensiero già corre ai lauti pasti di Natale, di Capodanno e delle relative vigilie. Sicuramente il pensiero di belle tavole imbandite ci mette di buonumore e ci fa pregustare la gioiosa atmosfera festiva, tipica ed irripetibile in altri periodi dell’anno. Sarebbe, però, assurdo cominciare a mangiare pietanze natalizie già da ora, rendendole meno appetitose nei giorni “comandati”. Non si deve cadere in questa tentazione che fa male al gusto e al peso. Un periodo di frugalità, da ora fino alla vigilia di Natale, renderà un buon servigio alla nostra salute: perdere qualche chilo adesso per poter affrontare con serenità il carico calorico successivo. Senza voler spaventare nessuno, bisogna ricordare che le calorie del cenone della vigilia e del pranzo di Natale possono assommare a 7000/8000. Quindi, a giorni alterni in queste settimane, possiamo sostituire un pasto (pranzo o cena) con una porzione di sola verdura o sola frutta e limitare o abolire il consumo di dolci. Roccocò e struffoli: direttamente a Natale!!!

*Marcellino Monda, ordinario di Fisiologia e direttore del reparto di Dietetica e Medicina dello Sport dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”. Presidente del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

You might also like

Attualità

Valeria Valente vince a Napoli. Determinanti i LabDem

“Napoli ha scelto di guardare avanti con una nuova classe dirigente. Grazie a tutti i cittadini. E ora tutti insieme nel centrosinistra per tornare al governo della città”. Questa la

Attualità

Samuele Ciambriello, è lui il garante dei detenuti in Campania

Maria Beatrice Crisci – «Ringrazio di cuore il Consiglio regionale della Campania per avermi nominato garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale». Samuele Ciambriello affida a un post

Primo piano

La corruzione spuzza e Cantone spiega il perchè

Maria Beatrice Crisci – Il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone ritorna a Caserta per la presentazione del libro «La corruzione spuzza», scritto da Cantone insieme con il consigliere di Stato Francesco Caringella. L’appuntamento

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply