Vinitaly, c’è anche il Consorzio mozzarella di bufala campana

Vinitaly, c’è anche il Consorzio mozzarella di bufala campana

Claudio Sacco

- Unire le forze per incrementare i controlli. Il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, il Consorzio del Prosecco Doc e il Consorzio Vini Sicilia Doc rilanciano a Vinitaly, dal 15 al 18 aprile, gli accordi bilaterali in tema di vigilanza. Le “best practice” messe in campo, i risultati ottenuti e le nuove prospettive per il 2018 saranno al centro della conferenza in programma lunedì 16, alle ore 16, all’interno del Prosecco Doc Pavillion – Area H del Vinitaly. All’evento parteciperanno Luca Giavi, direttore del Consorzio Prosecco Doc, Pier Maria Saccani, direttore del Consorzio Mozzarella di Bufala Campana Dop, e Maurizio Lunetta, direttore del Consorzio Tutela Vini Sicilia Doc, che rinsalda il suo legame con il Prosecco. Nel 2017 il Consorzio Mozzarella Dop ha intensificato le verifiche, effettuando 3mila controlli, di cui 200 congiuntamente al Prosecco Doc. A questi numeri vanno aggiunte le fondamentali azioni degli altri organismi per un totale di oltre 10mila controlli l’annosul prodotto.

La Bufala Campana ha appena rinnovato l’intesa con il Prosecco. “La vigilanza è l’architrave delle attività del Consorzio e la sinergia con altre realtà come il Prosecco Doc ha l’obiettivo di aumentare il numero di verifiche e la loro capillarità territoriale. Gli accordi che andranno avanti anche nel 2018 sono il frutto della chiara volontà di offrire sempre più garanzie ai consumatori su un prodotto che ha proprio nella qualità il suo punto di forza”, dichiara il direttore Saccani e aggiunge: “I controlli, la vigilanza e l’intero impianto di regole comunitarie delle Dop e Igp sono il valore aggiunto che differenzia il prodotto a denominazione da quelli similari. Così si garantiscono le nostre eccellenze”.

Il programma della bufala Dop al Vinitaly prevede un ricco calendario di eventi sia con il Consorzio del Prosecco Doc sia con la Campania. Domenica 15 aprile alle 13.30 nella sala “Napul’è” è in programma la prima degustazione guidata con la Regione Campania. Sarà un viaggio nell’affascinante mondo della mozzarella Dop. Lunedì 16 si replica alle 13.30 nella sala Terra Mia, “sposando” la mozzarella con i vini campani, a cura dell’Ais regionale. Nel corso della manifestazione spazio anche all’abbinamento con le bollicine made in Italy: prosecco Doc e mozzarella di bufala campana Dop saranno proposti insieme negli spazi del Consorzio veneto, in una grande alleanza in nome del Made in Italy.

You might also like

Cultura

Tempo di FestBook a Caserta, tanta cultura con un po’ di follia

(Claudio Sacco) – “Una follia culturale, di bellezza, di creatività partendo dai giovani e da quanti hanno voglia di dare un contributo culturale a questa città. È bellissimo! Questi giorni

Spettacolo

Reggia, Santo Stefano da profondo Rosso… vanvitelliano

(Enzo Battarra) – Santo Stefano alla Reggia di Caserta con “Rosso Vanvitelliano”. Lo spettacolo, scritto e diretto da Patrizio Ranieri Ciu, racconta la fabbrica del Palazzo Reale, le sue bellezze,

Attualità

Rapporto Svimez. C’è ripresa al Sud, ma la povertà cresce

Samuele Ciambriello – “Il tipo di politiche finora applicate hanno generato una ripresa dell’occupazione al Sud che non ha inciso sensibilmente sui livelli di povertà, ma che ha interessato solo

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply