WAYouthack, in gara anche gli allievi dell’Isiss Terra di Lavoro

WAYouthack, in gara anche gli allievi dell’Isiss Terra di Lavoro

Pietro Battarra

30074358_10214158009615704_128194230_o- Ha preso il via giovedì 5 aprile anche a Caserta la manifestazione nazionale WAYouthack, un hackathon che si svolge in 35 scuole italiane fino alle 19 di venerdì 6 aprile. Ben tre gli istituti casertani individuati dal Miur: l’Isiss Terra di Lavoro, il Buonarroti e il Giordani.

Al Terra di Lavoro la manifestazione si svolge presso la sezione SIA ubicata nel plesso di via Acquaviva a Caserta. Un’ala della struttura è stata completamente dedicata all’accoglienza dei 35 alunni, in particolare delle classi terze e quarte dei vari indirizzi, suddivisi in 6 squadre, con la possibilità anche di fruire dei nuovi ed attrezzati laboratori.

Ma cosa è un hackaton? È una gara tra sviluppatori, designers e makers, ma anche un’occasione unica per mettere alla prova le proprie capacità affinandole con la pratica e per imparare nuove tecnologie migliorando le proprie abilità.

Gli hackaton organizzati dal Miur hanno l’intento di stimolare negli alunni maggiore fiducia nelle proprie capacità e idee, proponendo come “scopo” un progetto legato all’ambiente scolastico, diventando così costruttori attivi della realtà-scuola in cui devono crescere e studiare .

Il tema assegnato alle 6 squadre del Terra di Lavoro è quello di proporre soluzioni legate al miglioramento dell’orientamento scolastico. I lavori delle squadre saranno valutati come in tutti gli altri Hackaton, ovvero secondo la metodologia PITCH (essere sintetici, catturare l’attenzione di chi ascolta sin dall’inizio, gestione ottimale del tempo a disposizione e sua rimodulazione, capacità di rispondere in modo pertinente alle domande, etc…). In questo Hackaton ogni squadra avrà a disposizione 5 minuti: 3 per presentare la propria idea e 2 per rispondere alle domande.

Nel pomeriggio del 6 aprile tutte le squadre presenteranno i loro progetti alla commissione esaminatrice che sarà composta da: Emilia Nocerino, Dirigente Scolastico, Pasquale De Crescenzo, personale ATA, Ersilia Salvatore, Docente di Informatica dell’ Istituto, Tassatone Francesca, ex alunna laureata in Informatica all’università di Salerno, e Antonello Fabrocile, Consigliere comunale. L’istituto ha messo in palio un premio per gratificare la Squadra vincitrice, ed in piu una delegazione di quest’ultima parteciperà al meeting nazionale che si terrà a Roma prossimamente.

Va sottolineato che tutta la manifestazione – pur godendo dell’appoggio e della guida della dirigenza, del personale amministrativo e dei docenti dell’Istituto – è stata interamente organizzata dal rappresentante della scuola all’interno di WaYouth, Gerardo Tagliafierro, che ha coordinato un gruppo di compagni dei vari indirizzi. Alcuni di questi, insieme a Tagliafierro, hanno partecipato all’Hackaton che si è svolto dal 25 al 27 novembre 2016, presso la Reggia di Caserta, e in quell’occasione risultarono, con la loro squadra, fra i vincitori della competizione.

Potete seguire l’evento in simultanea su tutto lo stivale sui social di Wayouth

INSTAGRAM: @wayouth_wy

FACEBOOK: https://www.facebook.com/wayouthit/

YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UC2ptkwXKpAiUxbjSKx7C1Mg

SITO WEB: https://www.youtube.com/channel/UC2ptkwXKpAiUxbjSKx7C1Mg

You might also like

Primo piano

Iniziato PulciNellaMente. Il sindaco: “Ho bisogno di sognare”

Luigi D’Ambra PulciNellaMente vuol dire circa 2400 alunni che si esibiscono in questi giorni a Sant’Arpino. A salutarli è, a nome dell’intera cittadinanza, il sindaco Giuseppe Dell’Aversana che nel proprio

Primo piano

La tempesta di Sasà. La Mansarda entra a Poggioreale

L’Associazione “La Mansarda Onlus” presieduta da Samuele Ciambriello, propone, presso la casa circondariale di Poggioreale, un progetto a doppia finalità educativa: “Liberi di pensare” che ha come scopo quello di

Primo piano

Università e sistema dell’arte, nostro lavoro contemporaneo

(Claudio Sacco) – Il job placement di Ateneo ha organizzato, tra il 13 e il 15 marzo, “Contemporaneo al lavoro”, tre giornate dedicate alle professionalità e alla domanda di lavoro

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply