A mani nude nel Parco. Le regole di Felicori

A mani nude nel Parco. Le regole di Felicori

reggia turisti

La lunga fila dei visitatori in attesa davanti alla Reggia in occasione del lunedì in Albis dello scorso anno

(Enzo Battarra) – Apertura cancelli ore 8,30, come in qualunque altro giorno dell’anno. C’è attesa, curiosità, anche qualche timore, per il primo lunedì in Albis dopo venticinque anni in cui il Parco della Reggia si propone a disposizione dei turisti. Ma non sarà come succedeva un tempo, l’opinione pubblica ne è sicura. Il direttore Mauro Felicori vuole avere fiducia dei casertani e dei visitatori, chiedendo un atto di maturità collettiva. Come si fa a non sostenerlo? D’altronde, lui è il manager di un’azienda, l’azienda Reggia e deve promuovere e realizzare. Si è anche ragionevolmente cautelato, non aprendo in maniera indiscriminata, ma dettando le regole di accesso, comunque a pagamento: l’ingresso avverrà esclusivamente dal cancello di Piazza Carlo III attraverso i tornelli della biglietteria (chiuso il varco di Corso Giannone) e sono sospesi gli ingressi per i possessori di biglietto nominativo per il Parco. E ha ribadito che il regolamento per la visita al Complesso vanvitelliano non consente di introdurre all’interno del monumento cibi, bevande, attrezzature per picnic e svago, palloni e tutto ciò che è incompatibile con la visita a un’area museale. Il Parco sarà visitabile fino alle 19, con ultimo ingresso alle 18. Il Giardino Inglese resterà chiuso lunedì in Albis, mentre gli appartamenti storici ooserverano il solito orario di apertura, dalle 8,30 alle 19,30, con ultimo ingresso alle 19.

L’anno scorso alla chiusura totale del passato rispose con l’apertura degli appartamenti. E ci furono lunghe, lunghissime code. L’occasione non fu persa. Almeno parzialmente non fu persa. Quest’anno Parco aperto, sì, ma non sarà “picmic area”. E #fiduciaCaserta.

Condividi questo articolo:

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5520 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Stile

Arte moda design all’Esagono, il gusto dell’estate è a Caserta

Claudio Sacco – E’ per mercoledì 25 luglio l’appuntamento all’Esagono per il tradizionale saluto d’estate, che quest’anno ha il nome esotico e affascinante di “Marrakesh”. Il concept store di piazza

Condividi questo articolo:
Economia

Caserta. Camera di Commercio, ecco la giunta De Simone

Claudio Sacco -«Con unità d’intenti ed in maniera veloce abbiamo completato gli adempimenti per dare una rappresentanza stabile ed autorevole alla Camera di Commercio di Caserta. Adesso siamo nelle condizioni

Condividi questo articolo:
Primo piano

Eau Thermale Avène, la prevenzione solare va ad alta velocità

Claudio Sacco – Il sole, da sempre, è sinonimo di vita, benessere fisico e psichico. Esporsi al sole, però, può rappresentare anche un’insidia per la nostra salute. Senza una corretta e

Condividi questo articolo:

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply