Alla Sun si cucina in aula con lo chef Daddio

Alla Sun si cucina in aula con lo chef Daddio

La cucina in real time entra anche nelle aule universitarie. Non si può parlare di Dieta Mediterranea e di sapori senza poi dimostrare al momento quanto può essere semplice cucinare cibi saporiti restando in forma. L’esperto di alimentazione tra i più noti del Paese, medico nutrizionista, divulgatore scientifico e giornalista pubblicista, Giorgio Calabrese ospite alla Sun nell’ambito del ciclo di incontri “Oltre le due Culture. I Dialoghi della Sun”, con una lezione dal titolo “Dieta Mediterranea Salute e Bontà”, il prossimo 24 febbraio, alle ore 15,30, nella Sala Conferenze – Rettorato in Via Costantinopoli 104, Napoli. Calabrese deve la sua notorietà, oltre che alle pubblicazioni e collaborazioni con quotidiani e riviste, alla partecipazione come dietologo e nutrizionista in molte popolari trasmissioni televisive della Rai, tra queste Lineablu, Porta a Porta, Unomattina, In famiglia, Medicina 33, TG2 Salute. Insieme a Calabrese ci sarà anche il famoso chef campano Giuseppe Daddio, con cui ha scritto il suo ultimo libro sulla Dieta Mediterranea. Lo chef cucinerà al momento, per una dimostrazione in real time, un piatto tra quelli più rappresentativi. “La dieta mediterranea è un regime alimentare basato su semplici regole qualitative – spiega Calabrese – tanto da far dire a qualcuno che la dieta mediterranea non esista perché non esiste un unico modo di mangiare comune ai paesi del mediterraneo. Non è così. La dieta mediterranea è il regime alimentare seguito nelle regioni dell’Italia meridionale e della Grecia negli anni attorno al 1960, con alcune caratteristiche tipo: abbondanza di cibi di origine vegetale: frutta, verdura, pasta, pane, cereali, patate, cibi freschi e di stagione, olio d’oliva etc.. Non esistono alimenti proibiti e soprattutto resta fondamentale l’attività fisica”.

Daddio cucinerà per i presenti un piatto in linea con i principi della Dieta Mediterranea. “Il cibo funzionale oggi, rappresenta la medicina del domani secondo la prevenzione – spiega Giuseppe Daddio – L’associazione errata tra gli alimenti, rovina i rapporti cosi‘ come le cattive compagnie”.

 

 

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7171 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Spettacolo

Il Baciamano, un successo teatrale per Giovanni Esposito

Claudio Sacco  ph Pino Attanasio  – La nuova stagione teatrale della rassegna Magie Vocali si è aperta con un grande successo. In scena sul palcoscenico del Teatro Città di Pace

Cultura

Che Storia, omaggio a Eric Carle il papà del piccolo bruco

Maria Beatrice Crisci -La libreria Che Storia di via Tanucci 83 a Caserta rende omaggio a Eric Carle, scrittore e illustratore statunitense noto soprattutto per il libro “Il piccolo Bruco

Cultura

Giugno al Museo con la Reggia di Caserta, qui l’arte è di moda

(Maria Beatrice Crisci) – C’è anche il particolare del dipinto della Regina Maria Teresa d’Asburgo Lorena di Francesco Torr conservato alla Reggia di Caserta tra le locandine digitali della nuova

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply