Appiaday2020, bilancio positivo per le domeniche casertane

Appiaday2020, bilancio positivo per le domeniche casertane

Claudio Sacco

Appiaday2020. Bilancio positivo per le domeniche casertane dell’11 e il 18 ottobre scorso. E’ questo l’evento nazionale giunto alla quinta edizione che coinvolge ogni anno oltre 150mila persone alla scoperta dei monumenti e della storia del “più grande museo a cielo all’aperto” del nostro Paese.
Un intreccio tra archeologia, visite guidate, passeggiate, narrazioni, mostre, eventi online, laboratori per bambini, 32 appuntamenti in 9 comuni, promossi nell’ambito del progetto “Appia Felix”, il percorso di progettazione partecipata promosso dalla Direzione Generale Musei – Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, che la Direzione regionale Musei Campania sta realizzando nell’ambito del MuSST – Musei e sviluppo dei sistemi territoriali. Coinvolti oltre 30 tra istituzioni, enti e associazioni, circa mille visitatori di cui 447 nel Circuito archeologico dell’antica Capua (Anfiteatro campano e Museo archeologico dell’antica Capua), che hanno
animato il territorio, nel pieno rispetto delle regole per contenere la diffusione del Covid-19, testimoniando i valori culturali e sociali della via Appia. L’esito positivo degli eventi, coordinati dalla direzione del Museo archeologico dell’antica Capua e dell’Anfiteatro campano, assume un significato forte che avvalora il percorso di progettazione partecipata
per la costruzione di un sistema territoriale su base culturale incentrato sulla via Appia per mettere a sistema le tante realtà culturali, associative e del terzo settore esistenti lungo il tracciato casertano della Regina Viarum. La buona riuscita di Appia Day ha rafforzato l’identificazione del brand identity che ha generato particolare interesse nel MIBACT e nella Regione Campania per una sperimentazione territoriale funzionale alla costruzione di buone pratiche replicabili. Il superamento della concezione dei monumenti antichi chiusi nel recinto è realizzato attraverso la mission
di Appia Day, che vede il patrimonio archeologico come principio regolatore dell’intero sistema urbano, rinnovata sicuramente anche per l’edizione del 2021.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6358 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

L’Elmo di Casanova. Sgarbi a Capua per la inaugurazione

(Antonella Guarino)    Sarà il critico d’arte Vittorio Sgarbi a consacrare nella storia l’Elmo di Fieramosca. L’opera monumentale di bronzo ideata da Arturo Casanova per la città di Capua sarà

Primo piano

FaiMarathon 2017 ad Aversa, gli Archi mentali alla Maddalena

Maria Beatrice Crisci – Il porticato dello storico Ospedale Psichiatrico Santa Maria Maddalena di Aversa trasformato in galleria aperta d’arte contemporanea per l’ intera giornata di ieri domenica 15 ottobre.

Spettacolo

Esordio da star per Un’Estate da Re, sul podio Antonio Pappano

Claudio Sacco -Il celebre direttore d’orchestra Antonio Pappano inaugurerà giovedì 30 luglio alle 21 la quinta edizione di «Un’Estate da Re» all’Aperia della Reggia di Caserta con il concerto “Omaggio

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply