Arena Flegrea. Senese, 99 Posse, Foja e Gabriele Esposito

Arena Flegrea. Senese, 99 Posse, Foja e Gabriele Esposito

-Un’esplosione di suoni meravigliosi apre la stagione all’Arena Flegrea del Noisy Naples Fest, che, intanto, quest’anno ha raddoppiato e sta collezionando successi e sold out a Palazzo Reale. Sabato 17 giugno, alle 20.30, sul palcoscenico dell’Arena Flegrea di Fuorigrotta si ritroveranno quattro generazioni di artisti: James Senese, 99 Posse, Foja e Gabriele Esposito. Tanta bella musica ma anche divertimento con Sara Penelope Robin e Vincenzo Comunale, che accompagneranno il pubblico in questa serata straordinaria presentando gli artisti e intervenendo durante i cambi palco.

I 99 Posse, insieme alle ultime arrivate “Comanda la gang” e “Nero su bianco”, con cui sono tornati sulla scena per celebrare i loro 30 anni di musica, travolgeranno la platea con brani iconici tra cui non mancheranno “Curre curre guagliò” e “L’anguilla”. James Senese JNC, a quarant’anni dal primo album solista dal titolo “James Senese”, festeggia con l’uscita del suo ventiduesimo lavoro discografico “Stiamo cercando il mondo” e una lunga tournée estiva, con l’energia e la rabbia del suo sax e della sua voce unite alla batteria di Fredy Malfi, al basso di Rino Calabritto e alle tastiere di Alessio Busanca; e nella sua scaletta ci saranno, tra le altre, “Campagna”,  “Acquaiò l’acqua è fresca” e “Chi tene ’o mare” in omaggio al suo grande amico e compagno di una vita Pino Daniele. I Foja proporranno al pubblico i brani dell’ultimo “Miracoli e Rivoluzioni” e le preziose “’O sciore e ’o viento”, “Nunn è cosa” e “’A mano ‘e D10S”. L’opening act è affidato al giovanissimo e talentuoso Gabriele Esposito, cantautore e compositore, che dalle esibizioni in via Scarlatti al palco di X Factor, ora è impegnato in una carriera cantautorale e in live dove esegue suoi brani inediti, con le ultime arrivate “L’Unica” e “Aret ’a ’nu penzier”.

Pre e after show con Sangennarobar, un dj set coinvolgente dal sound nu worldbeat e folk, che ha fatto ballare il pubblico del Jova Beach Party e che mette insieme la musica di molte tribù: antiche e isolate    nel tempo, dalle tradizioni popolari intatte; tecnologiche e digitali delle realtà urbane moderne; contaminate dai loro spostamenti o dalla vicinanza con altre tribù. Dalle stesse casse fanno il loro ingresso indiani col sitar, percussionisti africani, argentini con il kahon, ballerine di tango, tarantella, danzatrici del ventre, cantanti bulgare e violinisti nomadi. Si alternano e si mischiano in una danza semplice e istintiva.

L’evento è prodotto da DROP e Noisy Naples Fest insieme a Luca Nottola (Area Live), Diego Magnetta (Musica Posse) e Luciano Chirico (Full Heads), che si sono riuniti in C’MON Produzioni, nuova società di booking e produzioni; e rientra nel cartellone di appuntamenti del Noisy Naples Fest, che sta componendo la sua estate live e ha già annunciato OneRepublic (12 luglio), Mr Rain (13 luglio), Brutal – From Ibiza to Naples con Maluma, Chimbala, Fred De Palma, Baby K (16 luglio),  Baustelle e Venerus (19 luglio), Eduardo De Crescenzo (25 luglio). Diodato + more to be announced (26 luglio) e Carl Brave + more to be announced (27 luglio)

About author

You might also like

Cultura

Arte in mostra. Recale, omaggio al soprano Teresa Sparaco

Luigi D’Ambra – Ambasciatrice della musica nel mondo. Così potrebbe definirsi il soprano internazionale Teresa Sparaco. E a lei la Pro loco Nuova Recale, con la collaborazione di Laura Ferrante

Spettacolo

Barulho Do Vento, il nuovo brano di Sergio Bertoni e Robertinho Bastos

Emanuele Ventriglia -«Barulho Do Vento», Sergio Bertoni torna insieme a Robertinho Bastos per il suo nuovo brano, già disponibile su tutte le piattaforme streaming. Il pezzo, di un genere che

Primo piano

Reopening, ritornano a fare sistema i musei di Terra di Lavoro

Luigi Fusco – Da giovedì 28 gennaio riapriranno tutti i musei inseriti nel Sistema Museale “Terra di Lavoro”, ad eccezione del Complesso Monumentale di San Leucio. Un momento importante per