Arriva il giorno di San Francesco, a Capua iniziano feste e riti

Arriva il giorno di San Francesco, a Capua iniziano feste e riti

Luigi Fusco

– Si rinnovano a Capua i festeggiamenti dedicati a San Francesco d’Assisi previsti i primi di ottobre.  Da oggi primo ottobre fino al 4 il locale Ordine Francescano Secolare, animato da Erennio De Vita, sarà, difatti, impegnato nello svolgimento del Triduo in onore del santo assisiano, nonché patrono d’Italia.  Tra la Cattedrale e la Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo si avvicenderanno momenti di preghiera intensa, recite del Santo Rosario meditato e Celebrazioni Eucaristiche che verranno presiedute dal Reverendo don Gianni Branco. In particolare, poi, domani 2 ottobre verrà magnificata la “Memoria degli Angeli Custodi”, cui seguirà la Festa dei Nonni che si terrà all’interno del Centro Momo’s. La Santa Messa della Commemorazione del Beato Transito, ricadente giorno 3, verrà, invece, officiata, alle 18.00, da don Maurizio Patriciello, parroco presso il Parco Verde di Caivano che, da tempo, combatte contro il crimine e le eco-mafie. Al termine della Celebrazione Eucaristica gli verrà consegnato il premio “Laudato si” edizione 2022. 

Ogni anno l’OFS di Capua conferisce il premio “LAUDATO SI” ad un personaggio che si è contraddistinto in modo particolare nel campo del sociale, affermando, nel contempo, il carisma e la spiritualità di matrice francescana, virtù necessarie all’affermazione di valori condivisi come l’amore, la fratellanza e la pace. Don Maurizio Patriciello lotta, in prima linea e con determinazione, il malaffare e il degrado. Attraverso le sue catechesi, i social e i mezzi di comunicazione radio-televisiva contribuisce, da diversi anni, a non far spegnere i riflettori sul suo territorio che per la maggiore è identificato come “terra dei fuochi”. Nel corso del tempo, mentre vedeva morire per cancro e leucemie tanti bambini, ragazzi, adulti e familiari, ha firmato numerose petizioni e denunce sui rifiuti tossici e industriali che avvelenano le province di Napoli e di Caserta. Don Maurizio Patriciello, sin dagli esordi della sua missione pastorale, porta al collo il TAU, simbolo francescano che gli ha ispirato il carisma e la spiritualità francescana, valori indispensabili che consentono di nutrire l’amore verso Dio, gli esseri umani e tutto il creato. Dopo la consegna del premio ci sarà la Fiaccolata con l’effigie di San Francesco che verrà sorretta a spalla dagli accollatori dell’Associazione Accollatori di Capua.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1084 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Viaggio a Roccaromana. Weekend teatro, natura e fantasia

Claudio Sacco -Viaggio a Roccaromana, teatro, natura e fantasia. Il Giardino Segreto di Roccaromana, in collaborazione con Circolo Monte Maggiore, Contestualmente Teatro e Progetto Fiori, organizza l’11 e 12 settembre un

Cultura

La nostra povertà. Istituzioni ed associazioni si confrontano

Luigi D’Ambra – “La nostra povertà oltre l’indifferenza”. Sarà questo il tema del convegno organizzato dal Movimento L’Aura Onlus e l’assessorato alla Cultura del Comune di Caserta per domani giovedì

Cultura

Ti racconto una bufala, e nel contest la vincitrice cambia nome

Claudio Sacco – Si nasconde dietro lo pseudonimo di Filomena Manarola di Bologna la vincitrice del contest letterario “Ti racconto una bufala”, autrice del racconto “Le bufale di zio Gennaro”. Seconda classificata è Maria Luisa