Ars et Vita, la chiusura è con le “napoletane” di Gino Licata

Ars et Vita, la chiusura è con le “napoletane” di Gino Licata

Enzo Battarra

E venne il giorno di Gino Licata. Sarà il cantautore casertano a chiudere la rassegna Ars et Vita al Belvedere di San Leucio oggi domenica 4 luglio alle 21,30. Il ciclo di eventi, organizzato dalla Pro Loco Real Sito di San Leucio, è nato da un’idea di Marta Campanile. La direzione artistica è di Ferdinando Ghidelli.

Titolo del concerto è “Cartoline”. Questo sarà anche il nome del prossimo album di Gino Licata, prodotto dalla GenoveseManagement e coadiuvato dalla DanyRose di Parigi. Con Gino Licata suoneranno prestigiosi musicisti del territorio: Mimì Ciaramella (Avion Travel) alla batteria, Alfonso Brandi alle chitarre, Pietro Paolo Veltre ai bassi e Pietro Ventrone al piano e al sax.

Lo spettacolo fonde i miti classici della Napoli musicale e letteraria dei primi del Novecento con la contemporaneità degli autori più attuali. Si va da Salvatore Di Giacomo a Pino Daniele, passando per Sergio Bruni e Nino Taranto. La rilettura dei brani avviene in maniera essenziale, attraversando le musiche e le liriche di Licata che toccano il quotidiano e il sociale, creando un anello di congiunzione con la musica classica popolare napoletana.

Gino Licata ha partecipato nel 1995 a Sanremo Giovani con il brano “Gente di strada” arrangiato dal maestro Peppe Vessicchio e prodotto da Giancarlo Lucariello per la Bmg. Ha vinto due edizioni del premio “Musicultura per la musica Popolare e d’Autore” con i brani “Vittorio” e “Fèmmene Antiche” arrangiato dal maestro Gianfranco Lombardi e interpretato inoltre da Tosca e da Loretta Goggi.
Ha vinto il premio “Antonio De Curtis” indetto dall’accademia internazionale Grassi, con un brano dedicato a Totò.
Ha collaborato, in qualità di autore, con diversi artisti della musica leggera italiana. Tra i più noti Massimo Ranieri, Tosca, Loretta Goggi, Schola Cantorum di Aldo Donati, Bobby Solo e Claudio Mattone, con il quale ha scritto un brano per Loretta Goggi.

About author

Enzo Battarra
Enzo Battarra 43 posts

Enzo Battarra (Napoli, 1959) è critico d'arte e giornalista. Collabora con il quotidiano “Il Mattino” e con riviste specializzate d’arte di rilievo internazionale. Ha pubblicato diversi libri sui temi dell’arte, è curatore indipendente di mostre. Medico, dermatologo, è responsabile dell’Unità Operativa di Dermatologia e Malattie veneree dell’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, dove svolge anche le funzioni di addetto stampa. È stato direttore dell’attività museale, espositiva e convegnistica del Comune di Caserta. Ha ricoperto il ruolo di assessore alla Cultura nei Comuni di Caserta e Casagiove.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Marino: “Subito un piano di manutenzione straordinaria della città. Partiremo da fogne e strade”.

“Realizzeremo subito un grande piano di manutenzione straordinaria della città di Caserta. Le priorità sono costituite dal rifacimento del sistema fognario, delle strade e della pubblica illuminazione”. A dichiararlo è

Primo piano 0 Comments

L’Università incontra la presidente della Rai Maggioni

(Maria Beatrice Crisci) – La presidente della Rai Monica Maggioni sarà l’ospite d’onore del primo appuntamento del ciclo di eventi Oltre le Due Culture, promosso dall’Università degli studi della Campania

Primo piano 0 Comments

Al liceo Giannone di Caserta il Premio di Cultura della Dante Alighieri

Il Liceo Giannone si è classificato al primo posto grazie all’intenso e suggestivo lavoro degli allievi della classe I D  (Benedetta Biccardi, Salvatore Manfredi D’ Angelo, Gianmarco Della Corte, Francesca

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply