Artisti ucraini. Dal Ministero 2 milioni per residenze in musei

Artisti ucraini. Dal Ministero 2 milioni per residenze in musei

Luigi Fusco

-Parte il progetto “Residenze d’Artista” promosso dal Ministero della Cultura e destinato agli artisti ucraini che da poco meno di un mese stanno scappando dal conflitto bellico per raggiungere molti loro connazionali e familiari che da tempo vivono in Italia. L’iniziativa prevede uno stanziamento di 2milioni di euro agli artisti e di 100mila euro in favore delle fondazioni culturali italiane per avviare il programma “Residenze d’Artista”.

Venti sono le istituzioni culturali connesse al MiC che riceveranno tali finanziamenti e tra queste vi è anche il Teatro San Carlo di Napoli. A beneficiare della medesima sovvenzione saranno, inoltre, le fondazioni del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, della Biennale di Venezia, della Triennale di Milano, della Quadriennale di Roma, del Museo delle antichità egizie di Torino, del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, dell’Arena di Verona, dell’ente Lirico-Sinfonico Petruzzelli e Teatri di Bari, del Teatro alla Scala di Milano, del Teatro Carlo Felice di Genova, del Teatro Comunale di Bologna, del Teatro dell’Opera di Roma, del Teatro la Fenice di Venezia, del Teatro Lirico di Cagliari, del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, del Teatro Maggio Musicale Fiorentino, del Teatro Massimo di Palermo e del Teatro Regio di Torino.

“Un sostegno concreto alle artiste e agli artisti ucraini che in queste ore drammatiche stanno fuggendo dalla guerra per trovare rifugio in Italia. Consentire loro di proseguire a svolgere il proprio lavoro creativo è un gesto doveroso di solidarietà nel segno di una cultura che davvero unisce il mondo” – ha dichiarato il Ministro alla Cultura Dario Franceschini al momento della firma del decreto, la cui applicazione consentirà agli artisti ucraini di poter continuare la loro ricerca nei vari settori di attività: dal teatro al cinema, dalle arti visive alla lirica, dalla danza alla museologia.

Tale intervento va, infine, ad aggiungersi all’impegno già preso dal Governo Italiano in merito alla ricostruzione del Teatro di Mariupol in Ucraina quando le condizioni lo permetteranno.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 669 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Miss Italia 2018. A Jesolo alla conquista del titolo

Regina della Torre – Miss Italia al via ufficialmente. E l’emozione cresce sempre di più tra le ragazze. Ben nove quelle campane. Tra loro una sola casertana: Federica Aversano di

Spettacolo 0 Comments

Napoli Teatro Festival, debutta la “notte sbagliata” di Baliani

Pietro Battarra Napoli Teatro Festival Italia, diretto per il terzo anno da Ruggero Cappuccio, debutta sabato 22 giugno al Teatro Nuovo alle ore 21 in prima assoluta con Una notte sbagliata di e con Marco

Comunicati 0 Comments

Carnevale Atellano di Sant’Arpino, prime anticipazioni online

-“Il Carnevale Atellano di Sant’Arpino nel più ampio contesto dei Carnevali della Campania“: è questo il tema dell’incontro online che si terrà mercoledì prossimo (16 febbraio ’22), a partire dalle

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply