Barocco contemporaneo, le relazioni “pericolose” alla Reggia

Barocco contemporaneo, le relazioni “pericolose” alla Reggia

Maria Beatrice Crisci

sukran moral

L’opera di Süķran Moral alla Reggia

– C’è anche Süķran Moral tra gli artisti della mostra collettiva «Relazioni estetiche», curata da Massimo Scaringella e inaugurata alla Reggia di Caserta. Proprio l’artista turca fece scalpore a Caserta nel 1996 per una sua performance realizzata per la galleria Studio Oggetto di Massimo De Simone nel pieno centro storico della città, in quella via Ferrante che oggi è la culla della movida. Un tempo le traverse di via Mazzini disegnavano quello che era chiamato il quadrilatero dell’arte all’ombra della Reggia. Süķran Moral propose nell’ambito della rassegna «Cut and cover» la sua azione spettacolare sul tema della violenza sul corpo femminile, anticipando nei tempi un argomento che poi sarebbe diventato negli anni successivi di sempre più scottante attualità.

A organizzare «RelazioIMG_1313ni estetiche» Anita Calà, fondatrice e direttore artistico di Villam, un progetto a lungo termine, curatoriale e creativo allo stesso tempo, che mira a rivedere in parte i meccanismi dell’attuale sistema dell’arte. La conferenza stampa nella Cappella Palatina alla presenza del curatore e dell’organizzatrice, con l’intervento anche di Vincenzo Mazzarella, responsabile della valorizzazione, dei servizi educativi e del marketing della Reggia. Quindi, l’inaugurazione al pubblico.

Relazioni esteticheL’arte contemporanea – ha sottolineato il curatore – a volte ricerca una tale precisa integrazione con l’ambiente, che esso la pone inevitabilmente in confronto con il suo contesto visivo. Nello scenario imponente di immensità storica che ospita questa mostra, le opere degli artisti contemporanei hanno un risalto particolare in quanto estranee agli ambienti. Si crea in questo modo un conflitto visivo apparente, che allo stesso tempo ci porta ad un effetto di amalgama temporale che ci trasporta fuori dal tempo”.

Relazioni esteticheQuattordici gli artisti, italiani e internazionali, di diverse generazioni, che sono stati invitati a intervenire con opere scelte o realizzate site specific, cioè specificamente in relazione al luogo. I loro nomi sono Jorge Miño (Argentina), Tracey Moffat (Australia), Patricia Claro (Cile), Shay Frisch (Israele/Italia), Francesca Arri, Carlo Bernardini, Filippo Berta, Stefano Cagol, Goldschmied & Chiari, Moneyless, Alessandro Pongan (Italia), Aisha Cahn (Regno Unito), Stevens Vaughn (Stati Uniti/Cina) e  Süķran Moral (Turchia). Durante la serata inaugurale la spettacolare doppia videoproiezione in larga scala di Stefano Cagol sull’iconica e maestosa facciata della Reggia di Caserta.

Condividi questo articolo:

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5517 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

San Silvestro merita un cenone, le proposte di gusto a Caserta

Enzo Battarra – È la tavola la protagonista delle feste di fine anno. Ormai, sull’onda di note trasmissioni televisive, l’attenzione per il buon cibo e per le preparazioni creative si è diffusa

Condividi questo articolo:
Primo piano

Torna il Lennie Tristano ad Aversa, jazz alla Festa del Dono

Domenica 2 e martedì 4 ottobre va in scena ad Aversa la seconda edizione della Festa del Dono, maratona di solidarietà che quest’anno vede protagonisti fianco a fianco la libreria

Condividi questo articolo:
Primo piano

Serata Patafisica a Caserta, Terre Blu apre con Mario Persico

Regina Della Torre – Serata Patafisica sarà. Di quelle memorabili, di quelle che faranno gridare ad anni di distanza: “Io c’ero!”. Sabato 25 novembre alle ore 19 si inaugurerà il nuovo

Condividi questo articolo:

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply