Bioarcheologia a Pompei, visite anche ai laboratori di ricerca

Bioarcheologia a Pompei, visite anche ai laboratori di ricerca

Luigi Fusco

– Un’occasione da non perdere per tutti i possessori dell’abbonamento MyPompeii Card. Fino al 28 ottobre, ogni martedì e giovedì, piccoli gruppi contingentati di visitatori potranno accedere ai Laboratori di Ricerche Applicate del Parco Archeologico di Pompei, il centro di ricerche e analisi dove sono custoditi preziosi reperti organici ritrovati nell’area vesuviana. Presso la Camera Climatizzata del Laboratorio sono, difatti, conservate numerose testimonianze archeozoologiche, archeobotaniche e antropologiche, la cui natura svela la singolarità dell’antica società pompeiana e la quotidianità vissuta dai suoi cittadini fino al momento dell’eruzione. Tra questi referti vi sono tessuti, semi, legumi, gherigli di noce, pigne, pani carbonizzati, conchiglie, piccole ciotole con pigmenti e ossa animali. I Laboratori di Ricerche Applicate costituiscono un luogo eccezionale per l’indagine scientifica e pertanto è stato reso fruibile al pubblico, soprattutto per far conoscere le investigazioni che si stanno effettuando nell’ambito delle bioarcheologie. Le visite guidate gratuite saranno quindi riservate ai possessori dell’abbonamento MyPompeii Card e si svolgeranno il martedì e il giovedì, dalle 10:00 alle 14:00, in cinque turni della durata di 45 minuti ciascuno, per un massimo di 5 persone per volta.

Per parteciparvi sarà indispensabile effettuare la prenotazione scrivendo alla mail: mypompeiicard@beniculturali.it.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 666 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Cultura 0 Comments

Acquedotto Carolino. Il docu-film dell’Iti-Ls Giordani

Pietro Battarra – L’appuntamento è per mercoledì 11 ottobre alle 10, nell’aula magna dell’Iti-Ls “Francesco Giordani” di Caserta. Sarà questa l’occasione per la presentazione del video documentario “Lumi per una

Senti chi parla, i cani ci guardano. E vivono in armonia con noi

Simone Lino – Avete presente quando un bambino vi guarda negli occhi, per poi girarsi verso un oggetto indicandolo e poi tornare nuovamente a guardarvi negli occhi? Ebbene, quel tipo

Primo piano 0 Comments

Croquembouche, basta la parola! Il dolce che fa croc in bocca

Antonella Guarino * – La cucina francese, con la sua lunga tradizione storica, ha influenzato il modo di concepire i pasti in tutto il mondo. La terminologia utilizzata in cucina oggi

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply