Casapesenna, un campo di calcetto su un bene confiscato

Casapesenna, un campo di calcetto su un bene confiscato

-Sarà inaugurato a Casapesenna lunedì 12 dicembre il campo di calcetto realizzato su un’area confiscata alla camorra, ad un affiliato di vertice del clan di Casal di Principe, Luigi Venosa. Organizzato dalla società Agrorinasce s.c.r.l. Agenzia per l’innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio, d’intesa con l’Amministrazione Comunale di Casapesenna, l’evento è in programma per le ore 11 in via Orazio IV Traversa, Casapesenna (CE) .

Il progetto di valorizzazione del bene confiscato, destinato a campo di calcetto, è stato realizzato grazie al finanziamento della Regione Campania e al sostegno dell’Incaricato di governo per il contrasto del fenomeno dei roghi dei rifiuti nella Regione Campania e di Ecopneus, nell’ambito del protocollo di intesa per l’attuazione di interventi straordinari di prelievo di pneumatici fuori uso (PFU) dal territorio delle Province di Napoli e Caserta promosso dal Ministero della transizione ecologica. Il campo di calcetto, in erba sintetica di ultima generazione, è stato realizzato con la gomma riciclata.

L’inaugurazione del 12 dicembre 2022, inizierà alle 11:00 con il taglio del nastro del campo di calcetto e la partecipazione di studenti dell’Istituto comprensivo di Casapesenna per la prima partita.

Alle 11:30 gli ospiti unitamente alla cittadinanza si trasferiranno nel vicino Centro di aggregazione giovanile per l’arte e la cultura, in cui sorgono spazi per l’aggregazione giovanile, sala ceramica, aule studio e laboratorio di scrittura, servizi di supporto scolastico ed educativi per la prevenzione del disagio, laboratori; bene anch’esso confiscato a Luigi Venosa, ove si terranno interventi di saluto e di ringraziamento. Alle 12,30 seguirà un aperitivo offerto da Agrorinasce e dal Comune di Casapesenna, preparato dalla Cooperativa sociale Maeditactio, soggetto gestore del Centro di aggregazione giovanile.

Presenti all’inaugurazione: il Sindaco di Casapesenna, Marcello De Rosa; la Presidente di Agrorinasce Elena Giordano; l’Incaricato di Governo per il contrasto del fenomeno dei roghi dei rifiuti nella Regione Campania, Filippo Romano; l’Assessore Regionale alla Sicurezza, legalità e immigrazione, Prefetto Mario Morcone; il Procuratore Capo del Tribunale Napoli Nord Maria Antonietta Troncone; il Presidente del Tribunale Napoli Nord, Pier Luigi Picardi; Dirigente Ministero della Transizione ecologica, Vigilanza sulla pianificazione della gestione dei rifiuti e tracciabilità, Dott. Carlo Zaghi; Prefetto di Caserta, Dott. Giuseppe Castaldo.

Comunicato stampa

About author

You might also like

Primo piano

Caserta Jazz Festival, chiudono Gegè Telesforo e Scannapieco

Claudio Sacco – È la serata di Gegè Telesforo al Caserta Jazz Festival. L’appuntamento è per oggi lunedì 18 settembre alle ore 21 in piazza Matteotti. Alle 20 l’atteso aperjazz. Telesforo sarà

Stile

CNA. Le aziende campane alla fiera del lusso di Las Vegas

Claudio Sacco – Interessante appuntamento domani venerdì 15 marzo alle ore 12 al Centro Oromare di Marcianise. La CNA Campania Nord incontra le imprese del settore della lavorazione Orafa, del

Primo piano

No al femminicidio, quando il messaggio parte dal carcere

Claudio Sacco – «Donna non si nasce, lo si diventa. Nessun destino biologico, psichico, economico definisce l’aspetto che riveste in seno alla società la figura femminile che spesso è vittima