Caserta, la conferma di De Simone alla Camera di Commercio

Caserta, la conferma di De Simone alla Camera di Commercio

Maria Beatrice Crisci

– “Avete costruito qui lede luca camera commercio condizioni migliori per affrontare le sfide del futuro. Caserta è una gran bella realtà della Campania che merita attenzione e di avere uno sviluppo di gran lunga più forte e più sostenuto di quanto non ne abbian avuto in passato. Vi saremo accanto. Sono qui, naturalmente, anche per un atto di affetto e di amicizia nei confronti di Tommaso De Simone“. Cosi il governatore della Campania Vincenzo De Luca intervenendo alla cerimonia di insediamento del Consiglio della Camera di Commercio di Caserta. Con De Luca, anche il presidente di Unioncamere, Andrea Prete.

Il Consiglio, presieduto dal ccamera di commercioonsigliere anziano Guido Civitillo, coadiuvato dal segretario generale Luca Perozzi, ha immediatamente proceduto, per acclamazione, alla elezione di Tommaso De Simone alla guida della Camera di Commercio di Caserta. Il rieletto presidente, nel suo intervento, dopo aver ringraziato i consiglieri per le fiducia accordatagli e salutato gli uscenti, ha dichiarato: «Un ringraziamento particolare al governatore Vincenzo De Luca che con la sua presenza oggi qui continua ad attestare la vicinanza ed attenzione alla provincia di Caserta. Un saluto particolare anche ad Andrea Prete, in qualità di presidente di Unioncamere, maCamera commercio soprattutto come amico che non mi fa mancare mai il sostegno. Ringrazio il Consiglio Camerale e ogni singolo consigliere – ha detto il presidente confermato – per la stima e fiducia a me espressa nell’avermi voluto attribuire la guida dell’Ente camerale, mostrando con l’espressione di voto unanime forte senso di responsabilità e attaccamento all’Ente. Con impegno assumo la carica di presidente per continuare a condividere quel percorso di valori, idee e progetti che nel corso di questi anni sono stati per la Camera di Commercio di Caserta elementi di forte identità e autorevolezza nel rappresentare il sistema produttivo locale, le sue istanze e le sue prospettive di sviluppo e competitività. Ritengo non rinviabile che per identificare gli obiettivi di mandato e le azioni concrete da porre in essere nell’attività amministrativa quotidiana, sia necessario partire da una visione capace di guardare lontano che ci permetta di formulare programmi di politica economica prevedendo le tendenze degli anni a venire. Nello scorso quinquennio, infatti, la Camera ha recuperato – ha proseguito Tommaso De Simone – quel ruolo di leader dello sviluppo dell’economia provinciale, che la riforma del 2016 sembrava aver svuotato, attraverso una gestione costantemente ispirata ai valori di efficienza, efficacia, economicità, trasparenza, volta al potenziamento dei servizi ma recependo, altresì, i principali input del decreto legislativo 219/2016, con riferimento ad una nuova valorizzazione di alcuni ambiti di intervento: digitalizzazione, orientamento al lavoro e formazione, valorizzazione del turismo e del patrimonio culturale. Sono certo che, insieme alla Giunta e al Consiglio camerale, supportati dal personale interno competente e motivato guidato dal segretario generale Luca Perozzi, riusciremo a consolidare – ha concluso De Simone – questo patrimonio di rappresentatività, azioni e tutele per imprese e territorio, rilanciando sinergie con le associazioni di categoria, le rappresentanze sindacali e i naturali referenti a tutti i livelli istituzionali. Questo è il senso dell’impegno e della responsabilità che ci accompagnerà nell’azione di rappresentanza e tutela delle imprese e del territorio guardando con attenzione alle trasformazioni dei mercati sempre più proiettati verso internazionalizzazione, innovazione e competitività coniugando queste con la sostenibilità». Il nuovo consiglio della Camera di Commercio è composto da: Tommaso De Simone, Raffaele Puoti, Claudia Sorbo, Francesco Geremia, Luca Pietroluongo, Gianluigi Traettino, Gustavo Ascione, Luigi Fabozzi, Valeria Barletta, Antonio Pezone, Maurizio Pollini, Angelica De Cristofano, Lucia Sullo, Giulia Raiano, Salvatore Petrella, Felicia Gatta, Guido Civitillo, Vincenzo Santo, Tommaso Di Rosa, Angelo Cammarota, Beniamino Schiavone, Marco Cantarella, Generoso Marrandino e Giovanni Letizia.

 

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6655 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Nicola Pedana Caserta, l’apocalisse arriva nella galleria d’arte

Maria Beatrice Crisci per Ondawebtv   – Nella Galleria Nicola Pedana in piazza Matteotti 60 a Caserta affollata inaugurazione della mostra «Apocalypse». Sei gli artisti internazionali che espongono fino al 6 dicembre prossimo.

Arte

Picasso at Pompei. Ma anche a Capodimonte le opere del genio

(Mario Caldara) – L’Italia, storicamente la patria dell’arte, veste la Campania di un abito speciale, che porta la firma di Picasso. Due saranno le sedi che, dal 10 aprile al

Primo piano

Caserta, il Rotary si confronta con il mondo delle professioni

Claudio Sacco per Ondawebtv  –  Il Rotary Caserta Terra di Lavoro 1954 si confronta con il mondo delle professioni e raccoglie il loro grido d’allarme. La delicata questione della responsabilità professionale

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply