Caserta, Mark Kostabi in città per la Biennale del Belvedere

Caserta, Mark Kostabi in città per la Biennale del Belvedere

Luigi D’Ambra

aperipress– È countdown per Terra Madre, la prima Biennale d’Arte Contemporanea del Belvedere di San Leucio. A lanciarlo l’aperipress al Gran Caffè Margherita di Caserta con l’artista americano Mark Kostabi, la stella della rassegna. E a lui verrà dedicata una mostra personale a cura del critico d’arte Enzo Battarra. “Sono molto contento di essere qui a Caserta”, le parole dell’artista. È una città che amo tanto non solo per le persone ma anche per il buon cibo. San Leucio è un luogo spettacolare, l’opera che sto preparando per la Biennale è dedicata al Belvedere e alla tradizione della seta”.

IMG_2479L’evento internazionale leuciano ha come direttore artistico Gianpaolo Coronas ed è organizzato dall’associazione di promozione sociale WebClub , in collaborazione con le città di Caserta e Casagiove, con il patrocinio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta. La Biennale vedrà una prima inaugurazione domenica primo ottobre alle ore 17,30 nel Real Sito Borbonico di San Leucio, complesso monumentale patrimonio Unesco, ricadente nel Comune di Caserta. Il secondo opening sarà il 7 ottobre alle 18,30 al Quartiere Militare Borbonico di Casagiove, location che ospiterà un’altra esposizione ed eventi collaterali.

Formula indovinata quella dell’aperipress con la presenza di giornalisti, addetti ai lavori, fotografi e tanti “igers”, gli esperti di comunicazione tramite Instagram. E indovinato anche il luogo, il Gran Caffè Margherita, che alla centralità della sua collocazione nel salotto buono della città aggiunge un’ambientazione ricca di opere d’arte contemporanea. Ad accogliere Mark Kostabi in un ambiente a lui familiare sono stati i sindaci di Caserta Carlo Marino e di Casagiove Roberto Corsale, lo staff organizzativo della WebClub, il direttore artistico Coronas e il curatore Battarra.

Nella nota diffusa alla stampa anche le dichiarazioni dei protagonisti dell’incontro.

Per il sindaco di Caserta Marino: “Coniugare quello che è il nostro grande Unesco, quindi la storia, l’arte con quello che è il futuro dell’arte, ovvero l’arte contemporanea e i grandi artisti, penso sia la prospettiva su cui dobbiamo lavorare. Per portare economia al nostro territorio e crescita sociale c’è bisogno di puntare su grandi eventi, grandi artisti, grande turismo e soprattutto occasioni per le nuove generazioni”.

Le parole del sindaco di Casagiove Corsale: “Anche la nostra comunità si apre sempre più all’arte con il Quartiere Militare Borbonico che è nuovamente al centro della scena artistica e culturale. Siamo felici di ospitare questo straordinario evento. Ce la stiamo mettendo tutti per valorizzare la nostra città e il nostro territorio”.

A rappresentare la WebClub Domenico Luise che ha sottolineato: “Siamo certi di aver coinvolto attraverso le attività collaterali, appassionati e non, e pertanto ci aspettiamo una larga partecipazione”.

Per Coronas: “E’ questa una Biennale d’Arte dedicata al territorio casertano e al suo rilancio. Abbiamo pensato al tema Terra Madre perché il linguaggio artistico possa contribuire a far sì che ci sia una sensibilizzazione maggiore rispetto proprio al concetto della madre terra”.

Enzo Battarra: “Mark Kostabi sarà la stella di questa edizione della Biennale del Belvedere, artista poliedrico e completo, artista senza confini ma al tempo stesso capace di coniugare radici e linguaggi della contemporaneità. La sua terra madre è il mondo”. E proprio a sottolineare la versatilità dell’artista americano è intervenuto anche il critico cinematografico Francesco Massarelli: “Mark Kostabi è stato di recente uno degli attori protagonisti del film My Italy, un’opera del regista Bruno Colella di grande qualità sul mondo dell’arte contemporanea”.

Nel corso dell’aperipress è stato consegnato a Kostabi in dono dall’azienda casertana Silk & Beyond un runner in seta di San Leucio. L’artista ha apprezzato il pregiato copritavolo.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9770 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Prevenzione della violenza, si presenta il progetto Luana

-Domani giovedì 1 giugno alle ore 10 a Caserta presso l’Università della Campania Luigi Vanvitelli, nell’Aula Magna del Dipartimento di Psicologia (via Vivaldi 41, Caserta), si terrà l’evento di presentazione del Progetto

Primo piano

Salotto a Teatro, al foyer con l’attore Francesco Pannofino

Redazione -È per sabato 24 febbraio alle ore 17 un nuovo appuntamento de “Il Salotto a Teatro”, il ciclo di incontri tra i protagonisti della scena e il pubblico, nel

Cultura

Cuori spenti di Raffaele Sardo, è a Napoli la presentazione

Maria Beatrice Crisci -Sarà presentato martedì 12 aprile alle 17 a Napoli nella Biblioteca Annalisa Durante il nuovo libro di Raffaele Sardo “Cuori Spenti”. Guida editori. È questo il quarto