Caserta. Noi voci di donne. Assistenza psicologica e non solo

Caserta. Noi voci di donne. Assistenza psicologica e non solo

Comunicato stampa

“Noi voci di donne” con sede a Caserta offre un valido contributo alla lotta contro la violenza e fornisce assistenza e consulenza psicologica, terapia di coppia, assistenza legale  in ambito amministrativo, del lavoro e familiare, consulenza tecnica di parte , assistenza legale civile e penale. Inoltre non meno importante è il percorso di formazione offerto agli operatori e professionisti: psicologici, avvocati, assistenti sociali desiderosi di collaborare nel lavoro di accoglienza di vittime di violenza accompagnandole all’uscita non facile da una spirale diversa ma non meno insidiosa di dipendenze da droga, alcool. La pandemia da Corona ha purtroppo bloccato ma solo in parte il centro attivo sempre  per le emergenze.  Finalmente dopo quasi tre mesi di misure di contenimento che ha comportato l ‘osservanza del distanziamento fisico sono in questi giorni riprese a pieno regime le attività  di “Noi Voci di Donne”  nel rispetto delle norme di sicurezza dettate dal governo. Grazie anche  all’impegno della responsabile Pina Farina oltre alle attività di ascolto e accoglienza del Centro Antiviolenza, “Noi Voci di Donne” si è dedicato anche ai lavori di pubblica utilità svolti dai detenuti in esecuzione penale esterna, nonchè  l’attività di formazione presso la Casa Circondariale di Carinola. Un progetto fortemente voluto dal direttore della Casa Circondariale di Carinola, dottore Carlo Brunetti e della dottoressa Anna Garda,  che ha avuto inizio lo scorso anno ma che si è interrotto a causa del lockdown. Un’attività di formazione, incontro/confronto con un gruppo di detenuti, uno spazio di confronto a distanza utile per comprendere e gestire attraverso   l’autoefficacia il proprio quotidiano in spazi ristretti e condivisi. La Presidente di Noi Voci di Donne dottoressa Pina Farina afferma: «Un approccio di lavoro nuovo e sperimentale per il tipo di contesto, dettato dalle misure restrittive emesse dal Governo a causa del Covid -1. Le attività partono dal presupposto che i detenuti vivono una situazione di difficoltà: non tutti riescono a trovare la forza necessaria per convivere, perché privati di ogni forma di libertà. L’obiettivo è quello di fornire delle conoscenze sui valori, i sentimenti individuali e collettivi, attraverso incontri ed attività di gruppo in modalità e-learning, che vertono sulla stabilità dei rapporti familiari e interpersonali, e sulla salvaguardia del rapporto di genitorialità. I laboratori virtuali, hanno l’obiettivo di potenziare l’autoconoscenza per arricchire l’immagine che la persona ha di sé, aiutandolo a scoprire e ad utilizzare con consapevolezza e responsabilità le proprie risorse personali. Il lavoro svolto in questo ambito non facile costituisce un modello da seguire. Questo percorso dedicato ai carcerati è nell’ottica di rieducare il condannato che quindi non è abbandonato nell’esecuzione della pena». 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8269 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Culture Altre, incontri alla Parthenope per l’integrazione

(Antonella Guarino) – Prosegue, con grande successo, il ciclo di conferenze dal titolo “Culture Altre” presso la sede di via Acton dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”. L’iniziativa, fortemente voluta

Economia 0 Comments

Esecuzione forzata. Esperti a confronto sulle novità normative

Maria Beatrice Crisci – «L’esecuzione forzata alla ricerca dell’efficienza. Novità normative e buone prassi». Sarà questo il tema del convegno in programma per venerdì 11 maggio dalle ore 15,30 alle

Attualità 0 Comments

Vaccini, insieme si vince. Il Giordani con l’Asl e la Garibaldi

Claudio Sacco -Insieme si vince! E’ lo slogan del video spot realizzato dall’Itis Giordani di Caserta in collaborazione con l’Asl e la Brigata Garibaldi. Lo scopo è di incentivare i

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply