Castel Volturno solidale, ricorda la strage di San Gennaro

Castel Volturno solidale, ricorda la strage di San Gennaro

Luigi Fusco

-Sabato 18 settembre, alle 10, presso la Sartoria “OB OB Exotic Fashion” in località Ischitella di Castel Volturno si svolgerà la 13esima commemorazione della cosiddetta “Strage di San Gennaro”, dove si alterneranno momenti di riflessione condivisa ad incontri di preghiera inter-religiosa.  “…Non temiamo il presente perché siamo saldi nella memoria!”, è il titolo della rievocazione organizzata per non dimenticare gli otto ghanesi trucidati nel corso del raid di fuoco messo in atto da alcuni esponenti del clan dei casalesi il 18 settembre del 2008. A dar forza a questa frase sono gli enti promotori dell’iniziativa, le diocesi di Capua e Caserta, insieme ad altre associazioni presenti sul territorio volturnense e già coinvolte nella rete “Castel Volturno Solidale”.

“La nostra Caritas Diocesana, a livello nazionale, è nota per il suo impegno in prima linea nella lotta per i diritti dei migranti e per il contrasto dello sfruttamento lavorativo della manodopera straniera – ha dichiarato Gian Luca Castaldi del Settore Immigrazione Caritas Diocesana di Caserta – e quella tragica notte, del 18 settembre 2008, è un tassello fondamentale del nostro impegno. Noi li conoscevamo tutti. Uno ad uno. Erano nostri beneficiari ed assistiti, e abbiamo difeso la loro reputazione sino all’ultimo”.

Ancora oggi l’impegno della Caritas casertana in favore degli immigrati è veramente notevole e la sua azione è diffusa in tutto il territorio della provincia: dal contrasto allo sfruttamento del lavoro alla campagna vaccini, passando all’assistenza per le prime necessità.

Sempre a Castel Volturno, in zona Baia Verde nei pressi di Viale Giorgione, si terrà in serata, a partire dalle 17, la manifestazione Castel Volturno Antirazzista, dove ci saranno cibo e bevande provenienti da tutto il mondo, testimonianze e racconti, tanta musica e divertimento. Una giornata all’insegna dell’antirazzismo, dell’inclusione e della liberazione da ogni oppressione organizzata da Sound Campani Uniti insieme alle associazioni locali.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 513 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Cultura 0 Comments

Carnevale! Dopo Sant’Antuono iniziano travestimenti e suoni

Luigi Fusco Sant’Antuono, maschere e suon’, è l’antico detto che si recita nel giorno di Sant’Antonio abate, evento che apre le porte al periodo di Carnevale. Inizia così il tempo

Cultura 0 Comments

Ferragosto con la tammorra, la Napoli musicale festeggia così

Claudio Sacco  – A Napoli il Ferragosto si festeggia sul Lungomare Caracciolo. Torna l’appuntamento più importante dell’estate partenopea con la musica folk. La Rotonda Diaz ospita il 15 agosto alle

Primo piano 0 Comments

Caserta, ambasciatore enologico il bartender Giacomo Serao

Enzo Battarra – Il bartender casertano Giacomo Serao è ambasciatore di arte, cultura e ricerca in enologia in Italia e nel mondo. Il riconoscimento arriva dalla Uniposms, l’Università Nuova Scuola

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply