Cento anni fa moriva Enrico Caruso, Casagiove rende omaggio

Cento anni fa moriva Enrico Caruso, Casagiove rende omaggio

Claudio Sacco

– Presentata a Casagiove la kermesse “Centenario Enrico Caruso: omaggio al grande tenore (1921-2021)”, nell’ambito delle celebrazioni per ricordare il centenario della morte del tenore Enrico Caruso, avvenuta a Napoli il 2 agosto del 1921. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale artistico musicale “Enrico Caruso APS” (con sede in Caserta e Casagiove) con il patrocinio e il contributo dell’ente Camera di Commercio, che ha fortemente voluto affidare all’Associazione questo bellissimo progetto. Alla conferenza stampa, moderata da Alessandro Tebano, erano presenti tra gli altri il sindaco di Casagiove, Giuseppe Vozza, il rappresentante della Camera di Commercio di Caserta Luca Pietroluongo, il presidente Giuseppe Di Gennaro dell’Associazione “Enrico Caruso APS” e il suo direttore artistico, il soprano Cira Di Gennaro. Ospite d’onore della conferenza è stato il discendente diretto del grande tenore, Enrico Caruso, che ha portato la sua testimonianza sul suo illustre antenato, sottolineando il fatto che il mito Caruso è ancora vivo più che mai, a cent’anni dalla morte, e che occorre fare ogni sforzo per continuare a tramandarne la memoria, soprattutto alle nuove generazioni.

La manifestazione “Centenario Enrico Caruso: omaggio al grande tenore (1921-2021)” continua con una serie di eventi che si svolgeranno nei mesi di luglio e agosto 2021. Tra le varie iniziative, spiccano i due concerti lirici che avranno luogo in due località rinomate della provincia di Caserta, il primo il giorno 24 luglio 2021 presso il Chiostro di San Domenico di Piedimonte Matese (Ce), città natale proprio di Enrico Caruso, ed il secondo il giorno 31 luglio 2021 nella splendida cornice del Quartiere Militare Borbonico di Casagiove (Ce),entrambi alle 21:15. A conclusione dell’intera manifestazione, sempre a cura dell’Associazione “Enrico Caruso APS”, il giorno 1° agosto 2021 ci sarà l’esposizione di alcuni cimeli storici presso la sede dell’Associazione in via Santa Croce 60 a Casagiove.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7501 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità 0 Comments

Caserta, open day alla Geriatria dell’ospedale. Visite gratuite

Claudio Sacco – L’Azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta prosegue nella sua opera di promozione dell’offerta di salute e di sensibilizzazione della popolazione sui temi della prevenzione, voluta

Le opere di Igor Mitoraj in mostra agli scavi di Pompei

(Mario Caldara)     Era una delle ultime volontà di Igor Mitoraj, scultore polacco scomparso nel 2014. Come racconta Jean-Paul Sabatié, presidente dell’Atelier Mitoraj e amico dell’artista, l’esposizione a Pompei delle

Daniela Morante, un’opera racconta la sua storia. Alla Dirarte

Regina della Torre – Sabato 9 giugno, è Daniela Morante la protagonista alle ore 20 del secondo incontro di My Work Tells My Story, ovvero Mi racconto in un’opera. Il ciclo di sette

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply