Centro Tarì. Riconfermato il CdA con il presidente Giannotti

Centro Tarì. Riconfermato il CdA con il presidente Giannotti

(Comunicato stampa) -Analizzare e gestire i profondi cambiamenti del sistema distributivo del gioiello e le numerose complessità legate alla sostenibilità della filiera produttiva, indagare le potenziali applicazioni dell’intelligenza artificiale e cogliere a pieno le nuove opportunità della formazione: queste le sfide alle quali il Centro orafo il Tarì si prepara, con la recente riconferma del CdA, presieduto da Vincenzo Giannotti.

Il presidente Giannotti in occasione dell’Assemblea dei Soci ha relazionato ampiamente sulle strategie attuate nei recenti nove anni, dettate da una chiara visione del Centro, orientata alla specializzazione della filiera, all’eccellenza dei servizi, al supporto ai soci e all’incremento del valore complessivo del Centro orafo.

“Sento forte sulle mie spalle, e su quelle della squadra di governo che inaugura con me il quarto mandato, la responsabilità di consegnare il Tarì ai prossimi 30 anni di storia più giovane e dinamico che mai – dichiara il presidente Giannotti -. Da sempre lavoriamo con costanza non soltanto per garantire i migliori risultati economici, ma anche per diffondere in tutte le nostre aziende una cultura d’impresa all’avanguardia. I risultati raggiunti mi confermano che siamo sulla strada giusta”.“ Faremo in modo nel prossimo triennio che i più giovani dei nostri soci si avvicinino maggiormente alla complessa macchina organizzativa del Tarì, – prosegue –  ne comprendano le logiche e si apprestino a ereditare il testimone del nostro impegno con la nostra medesima passione”.

L’assemblea dei soci, nella stessa riunione, ha approvato il Bilancio di esercizio per il 2023, al quale si è allineata la pubblicazione del terzo Bilancio di sostenibilità del Gruppo Tarì.

Risultati economici in crescita per il Centro orafo, con un trend positivo per tutte le attività: da quelle fieristiche e promozionali a quelle relative ai servizi, che hanno confermato la storica scelte della gestione diretta di tutte le attività.

Molti gli investimenti sostenuti negli ultimi anni nella innovazione e nella digitalizzazione del Centro, oggi gestito con il supporto di un Crm integrato in tutte le funzioni aziendali, con strumenti innovativi di raccolta e analisi di dati e con competenze avanzate in tutte le aree funzionali.

Ultimato il revamping di tutti gli impianti tecnici del Centro e l’ampliamento di quello fotovoltaico, in parte destinato all’autoconsumo.

Traguardi importanti infine anche sul piano della sostenibilità ambientale, con l’obiettivo raggiunto di consumo di energia 100% green e la compensazione della emissione di Co2e con certificazione internazionale VCU (verified carbon units).

Generare valore per la comunità, promuovere il rispetto per le persone e per l’ambiente, valorizzare la cultura del territorio e sostenere i giovani come maggiore risorsa per il futuro delle aziende: i principi alla base del complesso percorso di crescita in tema di compliance e rispetto dei principi ESG del Centro orafo il Tarì, al quale è stato assegnato recentemente da Confindustria Caserta il “Premio Etica e Legalità” per il Sistema Moda. 

Il Consiglio di amministrazione del Tarì per il triennio 2024/2026 è composto da: Vincenzo Giannotti, Giuseppe Di Gennaro, Tiziana Di Gennaro, Giuseppe Casillo, Salvio Pace, Giancarlo Coscia, Pietro Capuano, Amedeo Giannotti e Francesco Scutiero.

About author

You might also like

Primo piano

San Valentino al Cucùmber, per gli innamorati della musica

(Enzo Battarra) – «È l’amore per la musica che rende ogni giorno e ogni serata particolare». Affida questa riflessione a OndaWebTv il musicista Gió Ballirano. Nel giorno di San Valentino, festa

Primo piano

Salotto a teatro, al foyer con Daniele Russo e Sergio Del Prete

Redazione -“Il Salotto a Teatro”, il ciclo di incontri tra i protagonisti della scena e il pubblico, torna sabato 25 marzo alle ore 17 nel foyer del Teatro Comunale Costantino

Spettacolo

Anonimo Napoletano, la Compagnia della Città vola in Albania

Claudio Sacco  – La  Compagnia teatrale Fabbrica Wojtyla in terra d’Albania con lo spettacolo “Anonimo Napoletano“, apprezzato dal grande pubblico e dalla critica nazionale (vedi per tutti il recentissimo articolo del filosofo