Cerimonia al Monumento, Caserta ricorda così la Liberazione

Cerimonia al Monumento, Caserta ricorda così la Liberazione

Maria Beatrice Crisci

-25 aprile, una data fondamentale per l’Italia. Fondamentali i valori di democrazia e antifascismo che l’hanno portato a strutturarsi come una libera Repubblica regolamentata da una mirabile Costituzione. Stamattina la manifestazione del 25 aprile al Monumento ai Caduti per il 78esimo anniversario della Liberazione.

La cerimonia al Monumento si è aperta con la deposizione di una corona d’alloro presso il Monumento. Presenti il prefetto Giuseppe Castaldo, il presidente della Provincia Giorgio Magliocca e il sindaco della città Carlo Marino, il Generale di brigata Mario Ciorra. Diversi i sindaci dei Comuni casertani, i parlamentari del territorio, i rappresentati delle Forze dell’ordine e della Magistratura,
esponenti delle Associazioni e della società civile e

i gruppi comunali e provinciali di Protezione civile. Anche quest’anno in occasione della festa per la Liberazione d’Italia il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta ha voluto festeggiarla schierando un picchetto d’onore e stendendo il tricolore, simbolo di indipendenza e libertà, sulla facciata del Palazzo del Governo in Piazza Vanvitelli a Caserta.

Il Prefetto di Caserta, Giuseppe Castaldo, ha dichiarato: “Il 25 aprile 1945 è la data che rappresenta i valori della nostra storia comune, una giornata di festa e di impegno per il nostro presente e per il futuro dei nostri giovani. La complessità delle nuove sfide e delle incognite future richiedono un grande senso di responsabilità, ed un rinnovato spirito di coesione alimentato anche dal libero confronto di idee. Libertà, democrazia e unità, valori guida contenuti nella Carta Costituzionale, vanno sempre più custoditi, valorizzati. E’ nostro compito trasmettere alle nuove generazioni questi principi che rappresentano un sicuro presidio per la convivenza civile”.

Le operazioni di ancoraggio e posizionamento del tricolore sono state effettuate dal nucleo specializzato S.A.F. (Speleo Alpino Fluviale) dei Vigili del Fuoco di Caserta con l’ausilio anche di un’autoscala. L’auspicio è che la celebrazione del 25 aprile non debba esaurirsi in un giorno di festa, ma continuare per tutto l’anno, proprio per garantire il futuro della struttura democratica nazionale, valore irrinunciabile. I contenuti del giorno della Liberazione devono essere oggi i pilastri di una quotidiana Rigenerazione.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9784 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Antichi Casali a Puccianiello. Ecco la quarta edizione

Torna il Festival degli antichi Casali​.​ ​M​ostre, giocolieri, musica e teatro di strada anim​eran​no ​s​abato 3 e lunedì 5​ ​s​ettembre​ ​il borgo storico di Puccianiello​, ​Questa quarta edizione, ideat​a​ e

Food

Taburno Experience a Cautano, è festa per la patata interrata

Maria Beatrice Crisci – Si chiama “Taburno Experience” ed è la festa della patata interrata e dell’antico rito di conservazione con i produttori delle Comunità del Cibo Slow Food, cookingshow con

Primo piano

Mare Fuori, i Laghi Nabi tra le location della terza serie

Alessandra D’alessandro -La splendida cornice dei Laghi Nabi di Castel Volturno in provincia di Caserta è la location dialcune scene della serie più amata dai giovani “Mare Fuori”. I laghi