Chiuso il 45esimo Settembre al Borgo, i numeri del festival

Chiuso il 45esimo Settembre al Borgo, i numeri del festival

Claudio Sacco

LOPEZ

Massimo Lopez

– Sull’edizione 45 del Settembre al Borgo è calato il sipario. Un’edizione, ritornata dopo due anni di pausa, che ha regalato grandi emozioni, ma anche grandi numeri. Sei i giorni del festival, cinque di cartellone più un’anteprima; cinque le location scelte per gli venti: Piazza Vescovado, la Cattedrale, i Giardini della Cattedrale, la Chiesa dell’Annunziata, Largo Castello. Cinquantacinque le ore di spettacoli, ben 14 solo nella giornata di domenica 3 settembre.

BEN TALEB

M’Barka Ben Taleb

Quindici le ore di girato che il regista Luigi Scaglione, accompagnato da Mauro Di Rosa, useranno per realizzare il docufilm di Settembre al Borgo 45. Decisamente importante il numero degli artisti che si sono alternati sui palchi del festival: ben 75, assicurando così a questa edizione il primato di “più affollata” della sua storia. Cinque i concerti con altrettanti grandi nomi della musica italiana: Teresa De Sio, Eugenio Finardi, Francesco Baccini, Ron e Mannarino (nella foto di copertina). A questi vanno aggiunti i 49 giovani chitarristi che, diretti dal maestro Franco Mantovanelli, ogni sera si sono esibiti sul “palcoscenico a chilometro zero” allestito all’ombra del Castello. Da venerdì 1 settembre a mercoledì 6 settembre una ritmata sequenza di appuntamenti, incontri, fusioni di generi e di esperienze ha trasformato il sito medievale in un’oasi sonora per celebrare il talento e la generosità di Fausto Mesolella, intorno al quale tutta la Rassegna ha ruotato. Sei le “linee” del progetto: “Musica da vedere” in Largo Castello, dove si sono esibite giovani promesse della chitarra; “Visione sonore in un interno notte” nella Chiesa dell’Annunziata, che ha ospitato l’“arpa di luce”, un’istallazione artistica interattiva e luminosa; “Incontri al tramonto” nel Giardino della Cattedrale, dove è stato possibile ascoltare nuovi e vecchi maestri del blues alternati a grandi chitarre del mondo; “Tra le corde della musica” nel Duomo, per gli amanti della “classica” e del “talento”; “Voci della ribalta” in Piazza Vescovado, che ha unito folk e pop, tradizione e ricerca, e “Chitarre in movimento” nei vicoli del Borgo, tra piccole serenate e dediche a richiesta.

RICCITre i canali web che hanno diffuso gli aggiornamenti di questa edizione – il sito ufficiale, Instagram e Facebook -, una linea telefonica dedicata, 35 i comunicati stampa diffusi dalla presentazione del cartellone. Realizzato dal Comune di Caserta con il contributo dell’assessorato allo Sviluppo e promozione del Territorio, “Settembre al Borgo 45” ha beneficiato di 175mila euro di soldi pubblici e ha assicurato tutti eventi ad ingresso libero e gratuito. “Dopo due anni di assenza di questa storica manifestazione, la 45esima edizione può considerarsi un successo straordinario – ha dichiarato entusiasta l’assessore comunale agli Eventi Emiliano Casale – Siamo stati capaci di coniugare la grande qualità artistica degli spettacoli, che si è perfettamente inserita nella tradizione e nella cultura di questo luogo magico, con degli eccellenti risultati sotto il profilo dello sviluppo economico e produttivo della borgata medievale. Vedere ogni sera la piazza e gli altri luoghi di Casertavecchia stracolmi di persone ci riempie di orgoglio e ci fa comprendere che la sfida di riportare il Borgo agli antichi splendori è stata vinta

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8564 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati 0 Comments

Napoli Food & Culture. Coldiretti, il cibo fa rima con l’arte

-Dopo il grande successo dei primi due eventi del festival “Napoli Food & Culture”, realizzato da Coldiretti Napoli con il finanziamento di Camera di Commercio di Napoli e con la collaborazione di Casartigiani Napoli, Campania Incoming

Cultura 0 Comments

Aversa. Restaurata, riapre al culto la Chiesa di San Domenico

Magi Petrillo  – Ad Aversa ha riaperto al culto la restaurata Chiesa di San Domenico, rimasta chiusa per inagibilità dal terribile terremoto del 23 novembre 1980. Nonostante i continui furti (come

Comunicati 0 Comments

Autunno Musicale, al Museo Calatia con il Trio Rigamonti

-È un doppio appuntamento con la Musica da Camera, eseguita dal Trio Rigamonti, quello in programma sabato 6 e domenica 7 novembre al Museo archeologico di Calatia di Maddaloni, per

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply