Chocolate Days, Caserta si conferma “città dolce”

Chocolate Days, Caserta si conferma “città dolce”

(Claudio Sacco) – Caserta per il secondo anno consecutivo ha ospitato il “Chocolate Days”,  ovvero la festa del cioccolato. Gli oltre venti stand in Corso Trieste,  con maestri cioccolatieri provenienti dal tutta Italia, hanno visto un notevole aumento del numero dei visitatori per l’evento organizzato dalla CLAAI (Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane), in collaborazione con Tanagro Legno Idea, patrocinato dal Comune di Caserta e dalla Camera di Commercio.

Nei cinque giorni del tour della festa del cioccolato“Chocolate Days”, l’appuntamento culturale che interessa la gastronomia di settore con lo scopo di diffondere sempre più la cultura del cioccolato artigianale e l’arte della sua lavorazione, ha quasi raddoppiato il flusso di visitatori. Grandi quantità di cioccolato prodotte, creazioni uniche e tipiche di ogni Regione, che hanno soddisfatto ogni palato. I maestri cioccolatieri provenienti dalla Campania, Umbria, Sicilia, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Lazio e Molise, hanno portato in piazza la cultura e l’arte della produzione artigianale del cioccolato.   

Tante prelibatezze di cioccolato che hanno catturato gli appassionati di cacao di tutte le età,  con il pregiatissimo cacao ‘cibo degli dei’. Virtù salutistiche, curiosità, nozioni e sapori del cioccolato trasferite grazie ai momenti informativi dei “Cioccolati del Territorio” tenuti dai maestri cioccolatieri dell’asse campano, perugino e modicano: Antonio Tutela, Fausto Ercolani e Giuseppe Russo.

Un percorso per tutelare e promuovere la produzione e la commercializzazione del cioccolato di qualità che ha permesso anche ai piccoli di assistere alle dimostrazioni didattiche“Baby Chocolab”, ai laboratori a cielo aperto “Sporchiamoci Le Mani”, dove sabato e domenica si sono trasformati in baby cioccolatieri “per un giorno” realizzando deliziosi cioccolatini e tavolette di cioccolato con tutte le attrezzature necessarie per la lavorazione.

Tra profumi inebrianti ed assaggi di gustosi cioccolatini Corso Trieste a Caserta, soprattutto nelle giornate di sabato e domenica, ha fatto registrare un gran flusso di visitatori provenienti anche da fuori provincia, un pubblico esigente ed attento a qualità e gusto.

Vedere il Corso pieno di gente ci riempie di soddisfazioni – ha dichiarato il coordinatore del “Chocolate Days” Gianfranco Ferrigno, componente della giunta regionale della Claai – perché attesta che il tour non è solo una festa, ma soprattutto l’opportunità per riconoscere la qualità del cioccolato, una corsia preferenziale per i visitatori, con una grande attenzione agli artigiani, patrimonio enorme di cultura e tradizione, una tappa che contribuisce alla valorizzazione delle tipicità e della qualità italiana di eccellenza con un’attenzione particolare a quella campana.

Il goloso format ha contribuito a valorizzare appieno il centro della Città di Caserta, a pochi passi dalla Reggia, ha continuato la presidente Claai di Caserta Adelaide Tronco.  Una festa che ha favorito un ottimo flusso di visitatori e turisti catturati dalla bontà del cioccolato che hanno colto anche l’opportunità di fare una passeggiata di shopping,  grazie anche alla saggia scelta degli esercenti che hanno tenuto le attività aperte nella giornata di domenica.

Gli organizzatori hanno voluto ringraziare anche il sindaco di Caserta Carlo Marino per la location dell’iniziativa e per la disponibilità dimostrata nei confronti dell’evento che punta alla valorizzazione delle eccellenze del territorio, una passerella di bontà che ha unito le migliori espressioni del cioccolato artigianale Made in Italy.

Un bilancio positivo, dunque,  per “Chocolate Days” che ancor più dello scorso anno, per questa seconda edizione,  ha animato il cuore della città di Caserta.

Il format del tour “Chocolate Days”, partito da Salerno tre anni fa per l’edizione 2017,  dopo la tappa nella città della Reggia, si sposterà ad Avellino dal 2 al 5 Marzo prossimi, per poi finire nei confini regionali con Salerno, dal 16 al 19 Marzo e raggiungere nel mese di aprile anche la Basilicata con la città di Potenza.

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8713 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Terra dei fiocchi. Splende sotto la neve la provincia di Caserta

Maria Beatrice Crisci – La Befana è in arrivo portando con sé fiocchi di neve e gelo. Un ‘immagine davvero unica e non consueta soprattutto per Caserta. Tetti e prati

A Casagiove i premi di TramaLogo, la Biennale degli studenti

Maria Beatrice Crisci – Domani domenica 15 ottobre alle ore 10 la premiazione di TramaLogo presso il Quartiere Borbonico di Casagiove. Il concorso scolastico rientra nell’ambito delle iniziative collaterali di

Primo piano 0 Comments

Alessandro Luciano, il suo romanzo storico è “Nero Saraceno”

Luigi Fusco –Libri in Galleria a Santa Maria Capua Vetere. Continua la rassegna presso il Bookstore sammaritano della “Mondadori”, diretto da Giuseppe Munno, con la presentazione del libro Nero Saraceno

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply