Comune di Caserta. C’è intesa con i dirigenti scolastici

Comune di Caserta. C’è intesa con i dirigenti scolastici

Il sindaco di Caserta Carlo Marino e l’assessore alla Pubblica Istruzione e all’Edilizia Scolastica Daniela Borrelli hanno incontrato i dirigenti scolastici e i rappresentanti delle otto direzioni di competenza comunale. Al centro di questo tavolo alcuni temi di grande importanza, quali, ad esempio, i controlli che i tecnici comunali stanno compiendo in questi giorni all’interno degli istituti per verificarne la sicurezza strutturale, gli investimenti per la riqualificazione degli edifici scolastici e le attività da realizzare, anche in sinergia con il Ministero dell’Economia, in vista del grande appuntamento del G7 finanziario in programma a Caserta nel prossimo mese di maggio.

“Quest’anno – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – abbiamo voluto iniziare l’anno scolastico con un’iniziativa importante che si terrà il 16 settembre alla Biblioteca Comunale con la presenza dell’assessore regionale all’Istruzione, Lucia Fortini. Per la chiusura dell’anno, poi, ci saranno altri eventi di grande rilevanza all’interno delle scuole, direttamente collegati al G7 finanziario che si terrà in città”. Rivolgendosi ai dirigenti scolastici, il sindaco ha annunciato che nei prossimi giorni “partirà la task force programmata con gli ordini professionali per le verifiche statiche degli edifici scolastici casertani. Inoltre – ha proseguito Marino – abbiamo chiesto alla Regione dei fondi per effettuare controlli sismici”. Dopo aver ricordato l’arrivo a breve di finanziamenti regionali per la riqualificazione di alcuni edifici scolastici, il primo cittadino ha fatto riferimento anche al tema del dimensionamento: “E’ un argomento – ha detto il sindaco – che intendiamo affrontare in modo serio e per questo chiediamo la massima collaborazione ai dirigenti scolastici”.

Nel corso del tavolo l’assessore alla Pubblica Istruzione e all’Edilizia Scolastica Daniela Borrelli ha avuto modo di annunciare la realizzazione di alcuni progetti, sottolineando il clima di grande collaborazione venutosi a creare con i dirigenti scolastici. “A ottobre – ha spiegato – partirà un progetto pilota sull’educazione di genere che coinvolgerà le scuole, a cominciare da quelle dell’infanzia. Inoltre, è emersa la possibilità di dar vita a due iniziative di notevole interesse: la prima riguarda l’educazione ambientale e l’altra la pedagogia del benessere”.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9772 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Va in scena l’inutilità dell’arte, la non stop dell’Opificio Puca

Maria Beatrice Crisci – L’inutilità dell’arte è tema caro e controverso. Antonio Rossi, gallerista casertano protagonista in molte vicende nazionali, ha organizzato per domenica la rassegna «Una serie di esercizi

Primo piano

Notti magiche di San Giovanni, l’arte va in cantina a Vairano

Pietro Battarra (ph Simona Sanzi)  – La macchina organizzativa a Vairano Patenora è a lavoro per CantinArte, l’evento che coniuga arte e enogastronomia. L’appuntamento è per sabato 29 giugno, a

Primo piano

La next generation va al Madre, 25 gli ammessi a MuseoFuturo

Museo Madre Napoli. Hanno tra i 22 e i 37 anni, provengono da 10 regioni italiane. Lombardia, Puglia, Toscana, Campania, Basilicata, Calabria, Piemonte, Veneto, Marche, Emilia-Romagna. Ma anche da Germania, Francia, Belgio, Olanda, Spagna, Austria e Cina. Hanno conseguito lauree magistrali e dottorati in ambiti come ecological