Comunità Acquaviva, toccante il ricordo di Domenico Noviello

Comunità Acquaviva, toccante il ricordo di Domenico Noviello

Redazione – “La legalità e il territorio: testimonianze e proposte per la giustizia”. Ricordo di Domenico Noviello, vittima di camorra il 16 maggio 2008. Su questa tematica si è sviluppato l’incontro della Comunità N.S. di Lourdes – Acquaviva. «L’invito di Papa Francesco, operare gesti concreti di accoglienza – hanno sottolineato gli organizzatori – è stato accolto nella comunità N.S. di Lourdes – Acquaviva. Da qui l’iniziativa». I lavori hanno preso avvio dalla emozionante lettura di stralci dal testo “L’altro casalese. Domenico Noviello, il dovere della denuncia’’ a opera di un gruppo classe di ragazzi delle terze medie, coordinato dalla preside Vincenza Della Valle dell’Istituto Comprensivo “Ruggiero’’ di Caserta, guidato dalla professoressa Annamaria Lippiello. Il testo di Paolo Miggiano è un libro scritto sulla camorra e l’anticamorra restituisce dignità narrativa a una persona, Domenico Noviello, che non si è chinato alle imposizioni dei clan. Un imprenditore onesto che, nel 2001, nel nostro territorio si è rifiutato di pagare la tangente ai camorristi. Paolo Miggiano, l’autore del libro, ieri sera nel corso dell’incontro partendo dal significato della copertina del testo ha comunicato la sostanza della sua narrazione, l’uomo Noviello, l’impegno antiracket e la rettitudine morale.

Mimma e Matilde Noviello

A latere, la testimonianza accorata delle figlie di Domenico, Mimma e Matilde, il senso della memoria come pezzo importante della storia del nostro territorio, con fragile fierezza hanno espresso il dolore di chi sopravvive all’immane tragedia. La cittadinanza, presente in maniera numerosa, ha partecipato attivamente alle testimonianze cogliendo la convergenza tra l’itinerario civico fatto e la storia di questo imprenditore, l’agire etico, le scelte responsabili e consapevoli delle loro conseguenze. Quindi, il contributo della giudice Marinella Graziano che ha tracciato le linee dell’impegno quotidiano della magistratura per garantire i principi fondanti la nostra Carta costituzionale come contrasto ai metodi e alle forme delle Organizzazioni malavitose. Un intermezzo molto efficace è stato caratterizzato dalle letture dal testo L’altro Casalese scelte dagli studenti partecipanti, guidati dalla professoressa Maria Rosaria Stano del Liceo Manzoni di Caserta, guidato dalla preside Adele Vairo. Pregnante l’intervento dell’assessore alla Cultura e all’Istruzione del Comune di Caserta Enzo Battarra, che si è soffermato sull’importanza della “conoscenza come valore fondamentale per il miglioramento della cultura come approccio quotidiano alla vita nel nostro territorio”. Molto significativo l’intervento della presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Caserta e Dirigente Scolastica dell’Istituto “Giordani” di Caserta Antonella Serpico che ha parlato della “necessità di promuovere Formazione come Educazione, per l’Uguaglianza e la Solidarietà”. Molto accorato il contributo della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Maddaloni, avvocato Rosa Suppa, che si è soffermata sull’importanza del coraggio di Domenico Noviello, persona onesta e grande lavoratore, simbolo della nostra Terra di Lavoro, del nostro territorio, della Democrazia, sostanza dell’ impegno di ciascuno in riferimento ai diversi ruolo e status . Molto appassionato lo spunto di riflessione espresso dal dottore Rodolfo Scuotto in merito all’uomo, al cittadino Domenico Noviello, uno di noi, nasce e vive  come imprenditore, marito e padre onesto e  diventa eroe come conseguenza delle sue scelte libere. “Oggi pomeriggio abbiamo avuto modo di vivere un altro emozionante segmento del Percorso Civico programmato per il risveglio etico-pratico della comunità Acquaviva in dialogo aperto con la città di Caserta, rappresentata in ambito istituzionale e associativo”. Queste le parole di Matilde Pontillo, coordinatrice culturale della Formazione Civica, esperta di etica e diritti umani. E ancora: «Oggi l’incontro è partito da un fatto: l’Azione di Mimmo Noviello, la sua denuncia del male come dovere civico, la memoria non per “bloccare ricordi” ma per viverli nel presente storico secondo lo spirito della verità per essere cittadini attivi. Questa testimonianza ha costituito per noi cittadini un’altra occasione di riflettere per agire in un percorso di vita secondo il  coraggio delle idee e di praticare scelte per la Libertà e la solidarietà”. Don Antonello Giannotti, parroco della Chiesa N.S. di Lourdes che ha voluto fortemente realizzare per la Comunità questo itinerario per il Bene comune  in riferimento alla riflessione sul Coraggio delle Scelte, ha affermato: «L’obiettivo dell’Azione Civica  come  Crescita umana è quello di Apertura, Accoglienza, Cura della comunità. Dare testimonianza del suo intento, praticare processi di miglioramento cristiano, crediamo opportuno, pertanto, offrire ai cittadini uno spazio sociale di confronto come cammino per la Giustizia, che vada al di là del concetto di giustizia distributiva, una giustizia per tutti, soprattutto per i più fragili,  chi ha bisogno di vedere una strada luminosa, una via dell’Amore come incontro-relazione tra generazioni nel nostro territorio in cui seminare e alimentare la speranza, antidoto delle varie forme di Povertà e conflitti,  coltivando la Pace per custodire la vita». «Per questa serata – aggiunge poi Matilde Pontillo – ringrazio affettuosamente Ulrico Isernia per avermi fatto incontrare Mimma e Matilde e lo scrittore Paolo Miggiano».

About author

You might also like

Comunicati

Thabo va a scuola, s’inaugura l’installazione di Nicholas Tolosa

– Giovedì 11 novembre, presso l’Istituto Comprensivo Sauro Errico Pascoli a Napoli, viale delle Galassie 1, si inaugura alle 12,30 l’installazione permanente «Thabo» di Nicholas Tolosa, grazie al coinvolgimento del

Stile

Musica e shopping al Fashion Festival della Reggia Designer

Regina Della Torre – Alla Reggia Designer Outlet la primavera  si celebra con il Fashion Festival, un evento che il 30 aprile, dalle 9 alle 21 proporrà agli ospiti del Centro McArthurGlen di

Primo piano

Primo giugno. World milk day, una tazza è un pieno di energia

Maria Beatrice Crisci Sapete che oggi è il World milk day, la Giornata Mondiale del Latte. Proprio così! E’ stata indetta dalla Fao dal 2001 per celebrare un alimento, più