Concerto di Capodanno a Caserta, Cappella Palatina sold out

Concerto di Capodanno a Caserta, Cappella Palatina sold out

Enzo Battarra – Ph Pino Attanasio

Image00017– C’è anche Caserta tra Vienna e Venezia. Il Concerto di Capodanno nella Cappella Palatina della Reggia si è confermato come appuntamento irrinunciabile. Al punto che è andato subito tutto esaurito. È stato uno spettacolo per gli occhi, ma anche per l’anima. Lo splendore della grande sala vanvitelliana ha fatto da cornice all’esibizione dell’orchestra sinfonica di Salerno Claudio Abbado, con 60 giovani orchestrali e la partecipazione del soprano Anna Corvino e del tenore Orazio Taglialatela Scafati, direttore  Ivan Antonio.

Concerto di Capodanno 2019Il Concerto di Capodanno alla Cappella Palatina è stato organizzato dalla Scabec della Regione Campania in collaborazione con la Reggia.

Si è trattato di un primo assaggio di grande musica, promosso e presentato come anteprima dalla Scabec per la rassegna “Un’Estate da Re. La Grande Musica alla Reggia di Caserta”, che da tre anni si svolge ogni estate nel sito vanvitelliano. La performance del primo gennaio ha seguito un programma coinvolgente, spaziando da Bizet a Puccini, con le arie più note e si è concluso con la tradizionale “Marcia di Radetzky” di Strauss per festeggiare l’inizio di un nuovo anno.

Questo il dettaglio del progImage00004ramma:

1) G. Bizet – Carmen – Prelude

2) G. Verdi – La Traviata – Libiam nei lieti calici (soprano e tenore)

3) G. Puccini – Gianni Schicchi – O mio babbino caro (soprano)

4) F. Lehàr – Il paese del sorriso – Tu che m’hai preso il cuor (tenore)

5) G. Rossini – Il barbiere di Siviglia, Sinfonia

6) F. Lehàr – La vedova allegra – Tace il labbro (soprano e tenore)

7) A. Lara – Granada (tenore)

8) G. Puccini – La Bohéme – Mi chiamano Mimì (soprano)

9) V. Bellini – Norma – Sinfonia

10) G. PConcerto di Capodanno 2019uccini – La Boheme O soave fanciulla (soprano e tenore)

11) D. Shostakovich – Valzer n. 2

12) J. Strauss Jr. – Sul bel Danubio blu

13) L. Arditi, Il bacio (soprano)

14) G. Puccini – Turandot – Nessun dorma (tenore)

15) J. Strauss I – Marcia di Radetzky

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7642 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

27 gennaio, il Giorno della Memoria. Per non dimenticare

Claudio Sacco – Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria istituito con una legge del 20 luglio 2000. La Repubblica italiana riconosce questo giorno come data simbolica per “ricordare la Shoah (sterminio del

Cultura 0 Comments

PulciNellaMente, una targa a sua maestà Carla Fracci

“Storia e Mito, Stella e Fiaba, Maestra di intere generazioni. Fonte di magiche emozioni, donate con la grazia e la leggerezza di sempre”. Queste le parole incise sulla speciale targa

Primo piano 0 Comments

L’arte di Gianni Dessì conquista Caserta

Affollatissimo vernissage sabato sera alla Galleria Nicola Pedana Arte Contemporanea per la mostra “In chiaro” dell’artista Gianni Dessì. L’esposizione a cura del critico Ivan Quaroni rimarrà aperta fino al 30

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply