Cts, dalla chitarra di Barricelli alla musica dei Nantiscia

Cts, dalla chitarra di Barricelli alla musica dei Nantiscia

-Per questa settimana, giovedì 18 maggio alle ore 21, al Piccolo Teatro Cts di Caserta in scena per le
prove d’autore ci sarà Angelo Barricelli, chitarrista che ha iniziato lo studio della chitarra
giovanissimo con un altro casertano, Pietro Condorelli, con il quale ha avuto un sodalizio durato circa
due anni. Inoltre, Barricelli, insieme al M° Zaccari è stato componente del Quartetto Chitarristico
Euphonia con il quale ha eseguito numerosi concerti ed inciso un album di musiche del novecento edito
dalla casa editrice Santabarbara. Più volte invitato alla manifestazione «Settembre al Borgo» di
Caserta Vecchia, ha suscitato lusinghieri consensi da parte della critica specializzata, su autorevoli
“quotidiani”. Finalista e vincitore di vari concorsi chitarristici, vive un’intensa attività concertistica sia
come solista che in formazioni da camera suonando in Spagna, Germania, Turchia, Olanda e Belgio.
Mentre per sabato 20 maggio, sempre alle ore 21, il palco del Cts sarà a disposizione del gruppo dei
NANTISCIA, composto da Annalisa Messina (voce), Ferdinando Ghidelli (chitarre), Donato
Tartaglione (basso), Almerigo Pota (tromba) e Giuseppe Vertaldi (tamburi), I Nantiscia proveranno
brani originali e di contaminazione, come per esempio: Tu bella, Sta felicità, Lu Santo, Lu santo
piscatore, e tante altre. A chiudere questa prova/concerto sarà Tammurriata Malarogna. Non
mancherà, poi, l’omaggio a Fausto Mesolella con Na stella. Il filo che unisce i vari pezzi dei Nantiscia
è rappresentato proprio dalla musica di strada: Nantiscia è infatti l’anagramma della parola Sannitica,
ovvero l’antico nome della strada che unisce molti dei componenti della band. Ma la strada è intesa
anche come viaggio, storia, incontro di culture, emozioni e quindi di generi musicali diversi: etno-
music, popolare, world-music-

About author

You might also like

Attualità

Accoglienza ai minori stranieri, l’invito del Cidis alle famiglie

Emanuele Ventriglia -Domenica 6 marzo al Santuario di Sant’Anna, in piazza Marconi a Caserta, in occasione delle celebrazioni eucaristiche delle ore 10 e delle ore 12, verranno date, dagli operatori

Editoriale

Vigilia a Caserta, brindisi dei ritornanti all’ombra della Reggia

Enzo Battarra – Loro sono a piazza Dante, quella che a Caserta familiarmente chiamano Margherita, in onore della regina e a dispetto del sommo poeta. Loro sono Peppe Servillo e

Primo piano

I beni confiscati aprono alle scuole. C’è il protocollo d’intesa

Claudio Sacco – Cantieri scuola nei beni confiscati alla camorra. La presentazione dell’iniziativa è per domani martedì 27 giugno alle ore 11 presso la sede di Confindustria di Caserta. Nell’occasione